Confidi, ricerca e servizi: bandi in Abruzzo

di Teresa Barone

scritto il

La Regione Abruzzo approva il fondo di rotazione a favore dei Confidi locali e due nuovi bandi per la ricerca e i servizi innovativi alle PMI.

La Regione Abruzzo ha attivato tre nuovi bandi, presto pubblicati sul Bollettino Ufficiale Regionale, voli a favorire l’attività dei Confidi, ma anche la ricerca e i servizi locali. Il plafond previsto per queste iniziative prevede lo stanziamento di 15 milioni di euro per i Confidi regionali, 3,3 milioni di euro per la ricerca e 856 mila euro per i servizi.

Bandi a favore delle imprese

Il bando relativo ai Confidi è finalizzato a incrementare i fondi rischi dei consorzi fidi e a facilitare la fusione e l’incorporazione: non è prevista una scadenza formale ma la creazione di un fondo rotativo.

Gli altri due bandi, la cui scadenza è prevista per il 30 novembre 2012, concernono rispettivamente il finanziamento per la ricerca e i servizi alle imprese aggregate ai Poli di innovazione. Secondo il vicepresidente della Giunta regionale con delega allo Sviluppo economico, Alfredo Castiglione, si tratta di nuove opportunità per le imprese finalizzate a potenziare l’assetto gestionale, produttivo e tecnologico del sistema produttivo regionale.

«Con la dotazione finanziaria si è anche cercato di dare risposte alle imprese sul piano della ristrutturazione del debito, e sul quello della ricapitalizzazione purché si investa in innovazione. È intenzione della Regione allargare la possibilità di utilizzo di tali risorse anche per le aziende che hanno bisogno di garanzie verso il sistema bancario allo scopo di ottenere liquidità, e queste sono la maggioranza. L’indicazione dell’Unione europea nel formare le linee guida del bando non lasciano molti spiragli, vedremo.»

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali