Assunzione disabili 2021: esonero INPS per i datori di lavoro

di Redazione PMI.it

scritto il

Rifinanziato il Fondo Disabili INPS: assegnate le risorse per il 2021, per incentivare le assunzioni attraverso sgravi contributivi ai datori di lavoro.

Nella Gazzetta Ufficiale n. 208 del 31 agosto è stato pubblicato il Decreto del Ministero del Lavoro relativo al Fondo per ildiritto al lavoro dei disabili ex articolo 13, comma 5, della legge 12 marzo 1999, n. 68, con l’attribuzione delle risorse 2021 all’INPS, che per l’annualità in corso dispone in tutto di 77.455.197 euro. Degli oltre 77 milioni di euro complessivi, circa 55 milioni serviranno gli incentivi alle assunzioni a tempo indeterminato, in forma di bonus e sgravi contributivi ai datori di lavoro. L’incentivo, corrisposto a conguaglio sulle denunce mensili per via telematica, è concesso sia ai datori di lavoro privati sia agli enti pubblici economici. La misura e la durata dell’esonero contributivo sono proporzionali alla menomazione del soggetto da assumere.

Incentivo 2021 per assunzione disabili

Per assunzioni agevolate a tempo indeterminato, per qualsiasi tipo di disabilità, sgravio di 36 mesi:

  • pari al 70% della retribuzione mensile imponibile ai fini previdenziali con ridotta capacità lavorativa oltre il 79%;
  • pari al 35% della retribuzione mensile imponibile ai fini previdenziali con ridotta capacità lavorativa tra il 67 e il 79%.

Per assunzioni a tempo indeterminato o determinato di almeno 12 mesi, con disabilità intellettiva e psichica superiore al 45%, sgravio di 60 mesi pari al 70% della retribuzione.

Domanda di incentivo per assunzione disabili

La domanda di bonus INPS si presenta tramite il Portale delle Agevolazioni, ex DiResCo, attraverso l’applicativo dedicato. Entro cinque giorni l’INPS comunica la disponibilità dei fondi ed entro sette giorni dalla comunicazione si deve perfezionare il contratto di assunzione.