Roma: bando startup e microimprese di periferia

di Redazione PMI.it

scritto il

Il bando di Roma Capitale per sostenere le piccole imprese e le startup di periferia attive nelle zone disagiate: agevolazioni fino a 40mila euro.

Il Comune di Roma promuove un nuovo bando destinato alle piccole imprese e alle startup che hanno sede nelle periferie e nelle zone disagiate della Capitale. È attiva, infatti, la seconda tranche dello stanziamento di risorse concesse alle realtà produttive localizzate in alcune delle 64 aree cittadine a rischio svantaggio socio-economico.

=> Roma Capitale: concorsi per 1500 posti

Il bando consiste nella concessione di fondi per le aziende che presentano progetti per la produzione di beni, oppure orientati a favorire ricerca, sviluppo tecnologico, innovazione, prevenzione e gestione del rischio ambientale, artigianato digitale, manifattura sostenibile, nonché servizi finalizzati ad attività sociali per la crescita dell’occupazione, dell’integrazione e della cultura.

Le risorse saranno erogate, in particolare, alle imprese composte da persone in condizioni di svantaggio sociale e lavorativo. Le agevolazioni previste ammontano a 40mila euro a favore di ciascuna impresa, somma volta a coprire non oltre la metà del costo complessivo del piano di investimenti.

Le risorse possono essere utilizzate per l’acquisto di beni materiali e immateriali a utilità pluriennale, per gli studi di fattibilità, le progettazioni esecutive, l’acquisto di brevetti, la registrazione di marchi e la realizzazione di siti web aziendali. Il bando copre anche le spese per ristrutturazione e ammodernamento dei locali, sistemi informativi integrati per l’automazione, software e misure per la messa in sicurezza.

I Video di PMI