Nuovi finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto

di Redazione PMI.it

scritto il

Una breve panoramica delle più recenti opportunità in ambito finanza agevolata e contributi a sportello.

Tra bandi aperti e bandi di prossima apertura ci sono varie possibilità per chi intende fare impresa a partire dal 2020 avvalenedosi del supporto della finanza agevolata.

Vediamo alcuni dei principali finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto disponibili per l’avvio di attività su tutto il territorio nazionale.

Bandi nazionali

Uno dei principali bandi nazionali per l’avvio di una nuova attività è Nuove Imprese a Tasso Zero di Invitalia. Questa agevolazione è una occasione per avviare imprese in molte attività economiche classiche e non strettamente innovative, quali ad esempio bed & breakfast, alberghi, bar e ristoranti, palestre, centri estetici ed altre tipologie.

Il MiSE, tra l’altro, ha aperto un bando di Finanziamento a tasso agevolato fino a € 25.000 per favorire lo sviluppo della micro-imprenditorialità.

Si tratta di un finanziamento a tasso zero che copre fino al 75% delle spese totali, e può arrivare fino a un massimo di 1,5 milioni di euro, dando all’imprenditore o all’imprenditrice un’ottima opportunità per sviluppare al meglio il proprio business.

Un’altra opportunità è data dal bando Resto al Sud l’opportunità ideale per avviare una impresa nelle regioni del Mezzogiorno. Dedicato a tutti coloro che risiedono nelle regioni del Mezzogiorno – Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia – e a breve anche per chi risiede nelle aree del Centro Italia colpite dai terremoti del 2016 e 2017.

Gestita da Invitalia e rivolta agli aspiranti imprenditori, è un’agevolazione mista, composta da due contributi a fondo perduto e da un finanziamento a tasso zero, per una copertura complessiva che può arrivare fino a € 200.000, promossa al fine di sostenere l’avvio di nuove attività imprenditoriali nei territori indicati.

Bandi locali

Oltre a quelli citati ci sono altri bandi regionali per avviare nuove imprese che vale la pena segnalare, ovviamente la lista è solo indicativa e non esaustiva.

Le Camere di Commercio stanno avviando ad esempio una serie di bandi relativi a contributi a fondo perduto per le piccole e medie imprese su vari ambiti.

I contributi e i finanziamenti per avviare nuove attività sono numerosi anche a livello regionale, vi segnaliamo quelli più interessanti.

La Regione Toscana si concentra sull’avvio di nuove attività giovanili e femminili con il bando Microcredito a sostegno della nascita di nuove imprese giovanili, femminili e dei destinatari di ammortizzatori sociali nei settori manifatturiero, commercio turismo e terziario. Un’ottima opportunità per PMI, liberi professionisti ed aspiranti imprenditori che vogliono avviare o sviluppare la propria attività in Toscana con un sostegno pubblico.

Tra le agevolazioni più interessanti del Mezzogiorno c’è N.I.D.I. “Nuove iniziative d’impresa“ della Regione Puglia. Un contributo misto, composto da un contributo a fondo perduto ed un finanziamento agevolato dedicato a chi vuole avviare la propria attività in vari settori:

Per la regione Calabria segnaliamo:

  • PSR 2014/2020. Misura 3.2.1. Sotto-intervento C. Contributo a fondo perduto fino al 70% a sostegno delle attività di informazione e promozione relative al comparto olivicolo.
  • PSR 2014/2020. Misura 3.2.1 – Sotto-intervento B. Contributo a fondo perduto fino al 70% per attività di informazione e promozione relative al comparto vitivinicolo.
  • CCIAA di Cosenza. Contributo a fondo perduto sottoforma di voucher per l’attività di tutoraggio durante l’apprendistato di primo livello.
  • Contributo a fondo perduto fino al 20% per il sostegno e lo sviluppo dell’artigianato calabrese.

Per la Sicilia oltre a quanto precedentemente riportato segnaliamo:

  • PSR 2014/2020. Azione 4.4.d. Contributo a fondo perduto fino al 100% per investimenti finalizzati al contenimento dei fenomeni di erosione, di dissesto idrogeologico e recupero del paesaggio tradizionale.
  • PSR 2014/2020. Misura 8.3. Contributo a fondo perduto fino al 100% per sostenere la prevenzione dei danni arrecati alle foreste da incendi, calamità naturali ed eventi catastrofici.
  • Finanziamento a tasso agevolato a favore delle imprese agricole per la formazione di scorte.

Per la Sardegna riportiamo:

  • Bando Sardegna un’Isola Sostenibile. POR FESR 2014/2020. Misura 1.2.2. Contributo a fondo perduto a supporto dell’innovazione di prodotto e di processo in ambito turistico.
  • POR FESR 2014/2020. Azione 1.2.2. SARDEGNA VERDE. Contributo a fondo perduto fino all’80% per progetti di Ricerca e Sviluppo negli ambiti prioritari dell’edilizia sostenibile e della cosmesi naturale.
  • Contributo a fondo perduto a favore delle emittenti televisive locali.

La Regione Lazio supporta la nascita di nuove imprese promosse da giovani NEET, giovani tra i 18 e i 29 disoccupati, che non frequentano un regolare corso di studi, con la misura “Attività di accompagnamento all’avvio di impresa e supporto allo start-up di impresa”.

Con questo incentivo si promuovono servizi per il sostegno e lo sviluppo di idee imprenditoriali o percorsi che favoriscano le prospettive occupazionali legate all’autoimpiego.

Anche la Basilicata, con il Fondo Microcredito FSE 2014-2020, interviene per supportare la creazione di impresa e di attività di lavoro autonomo da parte di soggetti che hanno difficoltà di accesso ai canali tradizionali del credito.

I disoccupati che intendono avviare una microimpresa e i soggetti che intendono creare o ricevere sostegno per un’attività economica operante nel terzo settore, potranno accedere a un prestito da restituire a tasso zero.

In Lombardia segnaliamo alcuni bandi interessanti:

  • POR FESR 2014/2020. Azione 3.B.1.2. Contributo a fondo perduto fino al 70% per la partecipazione delle PMI alle fiere internazionali in Lombardia.
  • POR FESR 2014/2020. Azione 4.4.c.1.1. Contributo a fondo perduto fino al 100% per l’efficientamento energetico dei fabbricati esistenti e destinati a servizi abitativi pubblici.

Per la regione Emilia Romagna segnaliamo, tra l’altro:

  • PSR 2014/2020. Misura 6.4.01. Contributo a fondo perduto fino al 50% per la creazione e lo sviluppo di agriturismi e fattorie didattiche.
  • POR FESR 2014/2020. Azione 1.2.1. Contributo a fondo perduto per le attività di gestione dei Tecnopoli.

Per il Veneto segnaliamo:

  • PSR 2014/2020. Misura 6.4.1. Contributo a fondo perduto per la creazione e lo sviluppo di attività extra-agricole.
  • POR FESR 2014/2020. Azione 4.1.1. Contributo a fondo perduto fino al 90% per l’efficientamento energetico del patrimonio immobiliare pubblico a destinazione residenziale.

Per le Marche vi riportiamo:

  • PSR 2014/2020. Contributo a fondo perduto per Progetti Integrati di Filiere Agroindustriali attivati in area cratere del sisma.
  • POR FESR 2014/2020. Azione 1.1.1. Contributo a fondo perduto fino al 60% per la promozione della ricerca e dello sviluppo negli ambiti della specializzazione intelligente.
  • POR/FESR 2014/2020. Azione 6.2.1. Contributo a fondo perduto fino al 100% per i servizi scolastici digitali.

Per la Umbria segnaliamo:

  • PSR 2014/2020. Misura 8.2.1. Contributo a fondo perduto per l’impianto e il mantenimento dei sistemi agroforestali.
  • Bando LIVING LAB. POR FESR 2014/2020. Azione 1.4.1. Contributo a fondo perduto fino al 60% per sostenere soluzioni innovative a specifici problemi di rilevanza sociale.

Per il Piemonte:

  • PSR 2014/2020. Misura 4.2.1. Bando B 2019. Contributo a fondo perduto fino al 40% per il sostegno a investimenti a favore della trasformazione e commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli.
  • PSR 2014/2020. Misura 4.1.3. Contributo a fondo perduto per la riduzione delle emissioni di ammoniaca e gas serra in atmosfera.

Quanto sopra riportato è solo un estratto dei bandi che sono attualmente disponibili o che sono in fase di apertura.

Per un supporto personalizzato: info@ideaservices.eu

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali