Asti: contributi per nuove imprese e servizi ICT

di Roberto Rais

scritto il

La Camera di Commercio di Asti, al fine di favorire lo sviluppo delle micro imprese operanti nel territorio, ha promosso due bandi con dotazione finanziaria di 60mila euro in conto capitale, da erogarsi in favore delle PMI a copertura parziale delle spese materiali e immateriali sostenute per l’avvio di nuove imprese e per gli interventi ICT promossi dalle piccole e medie imprese già esistenti sul mercato.

Destinatari del primo bando: micro imprese con sede legale o operativa nella provincia, avviate dopo il 31 ottobre 2013 e condotte da giovani fino a 35 anni di età, soggetti inoccupati o disoccupati, lavoratori con orario e reddito ridotto, occupati a rischio di disoccupazione. Il contributo massimo erogabile nei confronti di ciascuna impresa sarà pari a 5mila euro.

Nell’ambito del secondo bando, a favore delle PMI che promuovono progetti per l’acquisizione di servizi ICT sono invece previsti contributi di 700 euro per l’attivazione di collegamenti a Internet veloce (come rete fissa, satellitare, wi-fi, ecc.). È inoltre possibile fruire di agevolazioni fino a 3.000 euro per quanto attiene l’avvio di servizi di commercio elettronico e business online.

In ogni caso, le domande dovranno essere inviate entro il 31 ottobre 2014: per maggiori dettagli: bando per le start up e bando per servizi ICT.