INPS

Voucher e servizi infanzia: istruzioni INPS 2014-2015

Voucher maternità Fornisce informazioni sui servizi per l'infanzia l'INPS con la Circolare n. 169/2014 con particolare riferimento alla concessione per il biennio 2014-2015 di voucher per l'acquisto di servizi di baby-sitting, o di contributi per il pagamento degli oneri della rete pubblica dei servizi per l'infanzia o dei servizi privati accreditati in alternativa al congedo parentale (art. 4, comma 24, lett. b) legge 28 giugno 2012, n. 92). => Voucher maternità 2015: la proposta Voucher e servizi infanzia Si tratta della misura sperimentale introdotta per il triennio 2013-2014 dall’articolo 4,...

Conguagli previdenziali: proroghe e scadenze aziendali

INPS Rinvio dell'obbligo di unicità della posizione contributiva aziendale per imprese che operano con più matricole: lo slittamento è stato deciso dall'INPS per evitare l'ingorgo di fine anno e facilitare i conguagli previdenziali. La proroga del termine, dal 31 dicembre 2014 al 31 marzo 2015, è contenuta nel Messaggio n.9675 del 15 dicembre, in relazione all'adempimento di cui alla Circolare n. 172 del 31/12/2010, in base al quale un datore di lavoro deve avere un'unica posizione contributiva per adempiere a tutti gli obblighi INPS relativi al personale dipendente. => Leggi di...

Pensioni 2015: assegni e rivalutazioni

pensioni (1) Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 2 dicembre il Decreto del Ministero dell'Economia dello scorso 20 novembre contenente i nuovi tassi di rivalutazione delle pensioni 2015: il tasso di rivalutazione definitivo 2014 è pari all'1,1% (quello provvisorio 2014 era pari all'1,2%), mentre quello provvisorio per le pensioni 2015 è dello 0,3%. Spieghiamo bene il meccanismo, complicato, supportandolo con esempi di calcolo. => Pensioni 2015, assegni e spesa previdenziale, report OCSE Tasso rivalutazione pensioni Ogni anno il Ministero dell'Economia pubblica il tasso di rivalutazione...

Cocopro: scadenza e istruzioni per la disoccupazione

Inps Ancora poche settimane per chiedere l'indennità di disoccupazione una tantum da parte dei cocopro: il termine, come ogni anno, è il 31 dicembre 2014. Chi matura il requisito di un mese di contributi nel corso di questo ultimo mese dell'anno, ha invece tempo fino al 31 gennaio 2015. Si tratta, con ogni probabilità, dell'ultimo anno in cui verrà versata questa indennità, visto che il Jobs Act approvato dal Parlamento estende ai cocopro l'ASpI, l'assicurazione per l'impiego, e comunque prevede il progressivo superamento di questa forma contrattuale. => Cocopro: addio dal 2015 alle...

Esodati: Report Salvaguardie e Pensioni liquidate

Pensioni INPS Su oltre 170mila esodati tutelati dai sei provvedimenti di salvaguardia, circa 97mila posizioni sono state certificate  (inserite fra gli aventi diritto alla pensione) e 60mila le pensioni erogate: sono i dati INPS di fine novembre sull'andamento delle salvaguardie. Sullo sfondo, resta viva la diatriba sui lavoratori "dimenticati" dalle tutele: il commissario INPS Tiziano Treu continua a dichiarare tecnicamente risolto il problema Esodati se non per pochi casi isolati, ma lo smentiscono i numeri stessi che l'Istituto di previdenza ha fornito al Governo, migliaia senza pensione né...

Sgravi contributivi per aziende, un diritto non automatico

Sentenza Cassazione In caso di accesso agli sgravi contributivi spetta all’impresa dimostrare di essere in possesso dei requisiti necessari a fruire del beneficio. A chiarirlo è stata la Corte di Cassazione nella sentenza n. 25818/2014 con la quale si è espressa in merito ad un contenzioso instaurato tra una società e l’INPS in merito al suo inquadramento nel settore industriale, dal quale sarebbe conseguito il diritto a determinati sgravi e agevolazioni. => Sgravi contributivi II livello: ecco come chiederli Il caso Precedentemente il Tribunale di Siracusa aveva riconosciuto la natura...

DURC esterno e interno verso la riforma

DURC Con il recente Messaggio n. 9156/2014 l'INPS ha fornito chiarimenti in merito al nuovo sistema di gestione del DURC interno che viene gestito solo dall'Istituto, diversamente da quanto avviene per il DURC esterno, dove sono interessati tutti gli Enti e vi è molta incertezza. Per questo i Consulenti del Lavoro chiedono che DURC esterno e interno vengano riallineati. => Rilascio DURC 2014: novità e guida aggiornata DURC interno Per quanto concerne il DURC interno l'INPS ha chiarito che il calcolo dei termini del preavviso di accertamento negativo è subordinato alla normativa...

Esodati: chi e come fare domanda entro il 5 gennaio

Pensione Con il Messaggio n. 9305/2014 l'INPS ha chiarito le modalità con le quali i lavoratori esodati possono presentare domanda di accesso alla sesta salvaguardia dalla Riforma delle Pensioni Fornero (D.L. 201 del 2011, convertito dalla legge n. 214 del 2011). => Esodati, sesta salvaguardia: domande entro il 5 gennaio Chi non deve fare domanda Più in particolare l'Istituto precisa che gli esodati esclusi dalla quarta salvaguardia (art 11 bis della legge n. 124 del 2013) per esaurimento del plafond sono esonerati dal dover ripresentare la domanda di accesso entro il 5 gennaio 2015. Si...

Opzione Donna: spiragli per la pensione anticipata INPS

INPS L'INPS apre un spiraglio per le lavoratrici che vanno in pensione anticipata con la cosiddetta "Opzione Donna", a 57 o 58 anni (se dipendenti o autonome) e almeno 35 anni di contributi, accettando un assegno calcolato interamente con il sistema contributivo (quindi, più basso): fino al 31 dicembre 2015 possono continuare a fare richiesta anche se non hanno ancora maturato il requisito. Per ora resta l'interpretazione restrittiva della norma in relazione alla scadenza (per sole lavoratrici che hanno maturato il requisito entro novembre e maggio 2014, rispettivamente per dipendenti e...

Incentivi imprese: sanatoria per la piccola mobilità

Assunzioni Con la Legge di Stabilità 2015 arriva anche il via libera alla sanatoria degli incentivi della piccola mobilità, previsti dalla legge 223/91 per i datori di lavoro che abbiano assunto fino al 31 dicembre 2012 lavoratori iscritti nelle liste di mobilità. Le agevolazioni verranno riconosciute anche entro il limite massimo di risorse finanziarie di 35,550 milioni di euro. => Assunzione agevolata disoccupati: Legge di Stabilità Sgravi contributivi I lavoratori assunti sono quelli licenziati dalle piccole aziende, con organico fino a 15 dipendenti e l'agevolazione consiste in uno...

X
Se vuoi aggiornamenti su Incentivi imprese: sanatoria per la piccola mobilità

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy