Codici Tributo

Cosa sono e a che servono i codici tributo che l'Agenzia delle Entrate comunica al contribuente la corretta indicazione da inserire sul Modello F24 e gli altri modelli fiscali per poter assolvere al relativo onere.

Le novità 2017, approfondimenti e guide complete per compilare senza errori tutti i modelli fiscali e non incorrere nelle sanzioni amministrative previste dalla Legge, tutto quello che devi sapere: l'elenco completo dei codici tributo per le imposte di quest'anno.

ZFU Sisma, i codici tributo

Visite mediche zone sisma Con la Risoluzione n. 160/E/2017 l'Agenzia delle Entrate aveva reso noti i codici tributo per l’utilizzo delle agevolazioni a favore delle imprese localizzate nella zona franca urbana ex art. 46 del D.L. 50/2017 istituita a seguito degli eventi sismici verificatisi nei territori delle Regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo in data 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017. => Bonus sisma al raddoppio nel 2018 Le istruzioni per l’accesso alle agevolazioni fiscali e contributive in favore delle imprese localizzate nella zona franca urbana sono invece state emanate...

Bonus adeguamento IT: i codici tributo

Innovazione Con la Risoluzione n. 2/2018 l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per la compensazione, mediante modello F24, del credito d’imposta per l’adeguamento tecnologico ai sensi dell’articolo 21-ter del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, inserito dall’art. 4, comma 2, del decreto-legge 22 ottobre 2016, n. 193. => F24: modelli e istruzioni 2018 Credito d'imposta per adeguamento IT Si tratta del credito d’imposta di 100 euro riconosciuto una tantum per l’adeguamento tecnologico finalizzato alla trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati...

Nuovi codici tributo IRAP

Professionista e IRAP I contribuenti IRAP senza dipendenti che hanno ricevuto dal Fisco una comunicazione di irregolarità relativa all'utilizzo del credito d'imposta del 10% devono utilizzare, per versare l'importo richiesto, i nuovi codici tributo per l'F24 istituiti dall'Agenzia delle Entrate. Sono contenuti nella risoluzione 150/2017. => Compensazione credito IRAP imprese senza dipendenti Bonus IRAP Riguardano le irregolarità nel pagamento del credito d'imposta istituito dall’articolo 1, comma 21, legge 190/2014, che riguarda i contribuenti IRAP senza dipendenti ai quali viene riconosciuto il...

TFR, scadenza acconto imposta su rendimenti

Scadenza fiscale Tra le scadenze fiscali di fine 2017 segnaliamo quella del 18 dicembre (il 16 è sabato) per l'acconto sui rendimenti delle quote di Trattamento di Fine Rapporto (TFR) accantonate dall'azienda al 31 dicembre 2016. L'anticipo dell'imposta sulla rivalutazione del valore del fondo va versato dai datori di lavoro ed enti pensionistici che svolgono il ruolo di sostituti d'imposta per i propri dipendenti. L'aliquota dell'imposta sostitutiva dell’IRPEF ordinaria è ridotta al 17%. Nella stessa sede, è anche possibile operare in compensazione con eventuali crediti a disposizione. =>...

Ravvedimento operoso: il Codice Tributo 8904

Debiti Il ravvedimento operoso è l'istituto che consente al contribuente di sanare un ritardo o errore di pagamento di un’imposta, effettuando il versamento di quanto dovuto per la regolarizzazione in maniera spontanea, mediante modello F24 debitamente compilato. Eventuali sanzioni pecuniarie derivanti da omissioni IVA (D.Lgs.  471 del 99/99/1997) possono essere dannate con ravvedimento operoso utilizzando il codice tributo 8904. => Ravvedimento operoso: calcolo e novità I campi del modulo F24 da compilare sono: Campi del modello F24 come compilare il campo (1) codice...

Accertamento fiscale, come pagare

Fisco Con la Risoluzione n. 138/2017, l’Agenzia delle Entrate ha istituito 105 nuovi codici tributo (relativi a imposta, interessi e sanzioni) da utilizzare per il pagamento parziale di quanto richiesto nell'eventuale comunicazione di irregolarità sulla dichiarazione dei redditi ricevuta dal Fisco. I contribuenti che decidono di versare solo una quota dell’importo complessivamente richiesto a seguito di controlli automatico della dichiarazione (in base a quanto previsto dall'articolo 36-bis, Dpr 600/1973 - Disposizioni comuni in materia di accertamento delle imposte sui redditi) non...

Tasse locali, nuovi codici tributo

Dichiarazione dei redditi Il Decreto Fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2017 ha previsto la possibilità a partire dal 1° ottobre 2017 di versare le entrate tributarie dei Comuni e degli altri enti locali anche tramite il modello F24 (articolo 2-bis, comma 1, Dl 193/2016). Per lo scopo le Entrate, con la risoluzione 137/E/2017, hanno istituito tre nuovi codici tributo da utilizzare per effettuare il versamento, tramite il modello F24, a decorrere dal 20 novembre 2017, di alcuni tributi in favore degli enti locali, senza la necessità per questi ultimi di stipulare una specifica convenzione con...

Locazioni brevi, i codici tributo per la tassa Ainrbnb

Casa affitto Prende il via il nuovo regime fiscale delle locazioni brevi stabilito con la manovra correttiva della Legge di Stabilità 2017 (D.L. 50/2017 convertito nella L. 96/2017) che prevede nuovi obblighi per i gestori dei portali web come Airbnb che consentono l’affitto di immobili, agenzie immobiliari o di intermediazione in termini di versamento della cedolare secca. => Affitti brevi, tassa Airbnb al 21% Adempimenti In particolare i gestori di tali portali e delle agenzie di intermediazione dovranno: comunicare all’Agenzia delle Entrate i contratti di affitto breve conclusi...

Finanziamenti agevolati: istruzioni per l’F24

Rimborso Con la Risoluzione n. 84/E/2017 l’Agenzia delle Entrate ha istituito i codici tributo per l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, dei crediti d’imposta per il recupero, da parte dei soggetti finanziatori: dei contributi erogati per far fronte a diverse tipologie di interventi e di danno, in relazione agli eventi sismici avvenuti nel centro Italia (articolo 5, comma 3, Dl 189/2016; provvedimento 4 novembre 2016); dei contributi concessi per far fronte ai danni occorsi al patrimonio privato e alle attività economiche e produttive a seguito di eventi calamitosi...

Lavoro occasionale: i nuovi codici tributo

Pagamenti elettronici Il lavoro occasionale ora si paga con il modello F24, che potrà essere utilizzato per versare i compensi a collaboratori familiari, baby sitter, giardinieri, o dipendenti di piccole aziende, Amministrazioni Pubbliche ed enti no-profit. Con la Risoluzione n. 81/E/2017 l’Agenzia delle Entrate ha istituito, su richiesta dell’INPS, i codici tributo da utilizzare per effettuare i versamenti relativi ai due nuovi strumenti introdotti dalla conversione in legge del Dl 50/2017 (articolo 54-bis della manovra correttiva della Legge di Stabilità 2017), per regolamentare determinate situazioni...

X
Se vuoi aggiornamenti su Codici tributo

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy