TARI: codici tributo F24 per pagare la tassa rifiuti

di Teresa Barone

8 Marzo 2023 14:10

Il pagamento della TARI può essere effettuato anche con modello F24: ecco come si compila e quali codici tributo utilizzare.

La scadenza della TARI varia a seconda delle regole stabilite dai singoli Enti locali, che devono in ogni caso prevedere la possibilità di pagare la tassa secondo un piano rateizzato basato almeno su due tranche.

Le modalità di pagamento della tassa sui rifiuti spaziano dal bollettino postale al MAV fino al versamento mediante modello F24, che è possibile utilizzare in modalità cartacea o sfruttando i servizi di home banking.

Codici tributo F24 per la TARI

Il pagamento della TARI con F24 presuppone l’utilizzo di specifici codici tributo stabiliti dall’Agenzia delle Entrate, che devono essere indicati nei campi appositi del modello online o cartaceo.

  • 3944 – TARI – tassa sui rifiuti;
  • 3945 – TARI – tassa sui rifiuti – INTERESSI;
  • 3946 – TARI – tassa sui rifiuti – SANZIONI;
  • 3950 – TARIFFA;
  • 3951 – TARIFFA – INTERESSI;
  • 3952 – TARIFFA – SANZIONI.

Compilazione modello F24 per la TARI

Per quanto riguarda la compilazione del modello F24, è necessario inserire i dati all’interno di ogni campo della sezione “IMU e altri tributi locali” seguendo queste indicazioni:

  • codice tributo, utilizzando uno dei codici riportati sopra;
  • codice ente, inserendo il codice catastale che corrisponde al Comune dove sono localizzati gli immobili;
  • Ravv, da compilare solo in caso di ravvedimento;
  • numero immobili, inserendo un massimo di 3 cifre;
  • rateazione/mese rif”, riportando il numero della rata;
  • anno di riferimento, indicando l’anno d’imposta a cui si riferisce il pagamento.