Ammortizzatori Sociali

Per ammortizzatori sociali si intende il complesso di misure adottate dagli organi governativi che hanno lo scopo di sostenere economicamente tutti coloro che vivono una situazione di disoccupazione. In questa sezione del sito trovi tutte le notizie relativi agli interventi di sostegno al reddito adottati sia a livello nazionale che a livello regionale, come accedere e le novità 2014.

Cocopro: scadenza e istruzioni per la disoccupazione

Inps Ancora poche settimane per chiedere l'indennità di disoccupazione una tantum da parte dei cocopro: il termine, come ogni anno, è il 31 dicembre 2014. Chi matura il requisito di un mese di contributi nel corso di questo ultimo mese dell'anno, ha invece tempo fino al 31 gennaio 2015. Si tratta, con ogni probabilità, dell'ultimo anno in cui verrà versata questa indennità, visto che il Jobs Act approvato dal Parlamento estende ai cocopro l'ASpI, l'assicurazione per l'impiego, e comunque prevede il progressivo superamento di questa forma contrattuale. => Cocopro: addio dal 2015 alle...

Cassa integrazione: risorse per i lavoratori toscani

Inps Arrivano nuove risorse per coprire la richiesta di cassa integrazione in deroga e mobilità a favore dei lavoratori toscani: ammonta a 33 milioni di euro, infatti, il plafond stanziato dal Governo per la Regione Toscana che permetterà di autorizzare e trasmettere all’INPS le domande per la CIG già oggetto di accordo sindacale, prima dell’entrata in vigore della nuova regolamentazione sugli ammortizzatori in deroga. => Cassa integrazione e mobilità in deroga: accordo in Toscana Risorse Come annuncia l'assessore alle Attività produttive, credito e lavoro della Regione...

Contributo di solidarietà: versamenti e arretrati 2014

Contributi Sono numerose le scadenze fiscali del 16 dicembre, tra queste anche il versamento dei contributi arretrati al Fondo di solidarietà residuale. I versamenti riguardano i contributi dei mesi da gennaio a settembre, senza applicazione di sanzioni e interessi. L'adempimento vede interessati i datori di lavoro con più di 15 dipendenti, appartenenti a settori esclusi dalla disciplina dell’integrazione salariale e per i quali non sia ancora operante uno dei Fondi di solidarietà nati dalla Riforma del Lavoro Fornero (legge n. 92/2012). => Riforma Lavoro: i Fondi di solidarietà nelle...

Indennità di disoccupazione: Mini ASpI per lavoratori a domicilio

Indennità disoccupazione Il lavoratore a domicilio che ha intenzione di beneficiare dell’indennità di disoccupazione con requisiti ridotti, la Mini ASpI, deve dimostrare di percepire un reddito basso o essere impiegato in maniera discontinua, ma anche provare l’estinzione definitiva del rapporto di lavoro e iscriversi alle liste di collocamento. A fissare regole e limiti è la Corte di Cassazione (sentenza n. 7383 del 28 marzo 2014), che tra le altre cose ha specificato se e quando la Mini ASpI spetta in caso di inoccupazione fra una commessa e l’altra. => Disoccupazione ASpI: moduli e...

ASpI 2015: indennità di disoccupazione calcolata sui contributi

Ammortizzatori sociali Novità sul fronte ammortizzatori sociali con lo Jobs Act: ASpI e mini ASpI sono unificati, la tutela estesa e la durata diventa variabile in base i contributi, ma la cassa integrazione rimarrà attiva fino al 2016. È così che la Delega sulla Riforma del Lavoro studiata dal Governo ridisegnerà le tutele per i lavoratori in caso di perdita del posto di lavoro involontaria. L'obiettivo è di tutelare una platea più ampia di persone e di rendere più equi i sussidi garantiti dal Governo. => Riforma del Lavoro e Jobs Act 2014: le novità ASpI 2015 La nuova assicurazione per...

CIG in deroga per studi professionali in FVG

Cig in deroga È stata siglata a Trieste la nuova versione dell’intesa sugli ammortizzatori sociali in deroga in Friuli Venezia Giulia relativa al periodo 4 agosto - 31 dicembre 2014: la tutela viene estesa anche ai datori di lavoro non imprenditori, quindi ai dipendenti degli studi professionali in crisi con un limite di spesa pari al 5% delle risorse assegnate a tutta la Regione. => CIG e mobilità in deroga: requisiti e domanda 2014 CIGD studi professionali Ll’assessore regionale al Lavoro Loredana Panariti annuncia l'intesa: «In questo quadro, si colloca l'estensione della possibilità...

Jobs Act: passa alla Camera la Riforma Lavoro 2015

Il voto sul Jobs Act alla camera Il Jobs Act passa alla Camera senza fiducia e con un giorno di anticipo rispetto al calendario: approvazione ottenuta con 316 voti a favore, 5 astenuti e 6 contrari, dopo che l'Aula si è espressa su tutti gli emendamenti. La legge delega di Riforma del Lavoro, a Montecitorio in seconda lettura, è stata modificata rispetto al testo uscito dal Senato, dove dovrà tornare per il via libera definitivo (atteso entro il 9 dicembre). Alla Camera è passato il testo uscito dall'accordo di maggioranza, sul quale non sono mancati i dissensi: quaranta deputati PD hanno lasciato l'Aula assieme...

Prelievo INPS: gli esenti dal contributo di solidarietà

Fondo di solidarietà INPS L'INPS fornisce chiarimenti operativi sul contributo al Fondo di Solidarietà residuale, specificando i settori esenti dal prelievo dello 0,05% in busta paga (1/3 a carico del lavoratore e 2/3 dell'impresa). Con Messaggio 8673/2014, aggiorna le tabelle delle aziende rientranti nell'ambito di applicazione del Fondo, istituito dall'articolo 3, commi 4 e 14 della legge 92/2012 (Riforma del Lavoro Fornero), con l'obiettivo di tutelare il reddito dei dipendenti di imprese con più di 15 dipendenti nei settori non coperti da integrazione salariale. => Trattenuta in busta paga: il...

Contributo di solidarietà: le istruzioni per ottenerlo

Contributi INPS Quali imprese hanno diritto al contributo di solidarietà (di cui nel DL 148/1993)? Come si presenta la domanda? E nei casi particolari? E' tutto spiegato in una Circolare del Ministero del Lavoro n.26 del 7 novembre 2014, che fornisce le istruzioni sul contributo pari alla metà del monte ore retributivo non più dovuto a causa della riduzione di orario. => Contratto di solidarietà: come ottenere lo sgravio sui contributi Aziende ammesse Possono accedere all'agevolazione, oltre a tutte le aziende già comprese nella legge sui contratti di solidarietà (726/1984), le...

Fondo Editoria: finanziate le PMI

Editoria Prende il via il Fondo straordinario per gli interventi a sostegno del settore dell'editoria, dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con il quale vengono ripartite le risorse (circa 21 milioni di euro) per gli interventi di sostegno all'editoria previsti per il triennio 2014 – 2016 dall’articolo 1, comma 261, della Legge di Stabilità. => Finanziamenti all'Editoria: nuovi incentivi 2014 In generale l'intervento va a definire: incentivi agli investimenti in innovazione tecnologica e digitale; incentivi all'assunzione...

X
Se vuoi aggiornamenti su Fondo Editoria: finanziate le PMI

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy