Privacy, giro di vite sui cookie nel Web Marketing

Il provvedimento del Garante Privacy che obbliga i gestori dei siti ad informare gli utenti sull'utilizzo dei cookie di profilazione.

La profilazione dell’utenza è un elemento chiave del Web Marketing, ma il Garante della Privacy mette nuovi paletti  e dice “no” ai cookie installati dai gestori dei siti per la raccogliere informazioni sugli utenti senza consenso. L’utente deve essere informato sui cookie che verranno memorizzati e deve poter scegliere quali autorizzare e quali no. Con il provvedimento generale pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e adottato al termine di una consultazione pubblica, il Garante Privacy ha semplificato le modalità per informare gli utenti sull’uso dei cookie e ha fornito indicazioni per acquisire il consenso. L’obiettivo è di garantire una navigazione online libera e consapevole.

=> Pubblicità: Garante Privacy frena sui cookie web

Informativa sui cookie

Dunque una volta fatto accesso ad una pagina del sito web questo dovrà mostrare immediatamente e in maniera ben visibile un banner in cui dovrà essere indicato chiaramente:

  • che il sito utilizza cookie di profilazione per inviare messaggi pubblicitari mirati;
  • che il sito consente anche l’invio di cookie di terze parti;
  • un link all’informativa estesa sull’uso dei cookie inviati dal sito, su come negare il consenso alla loro installazione direttamente o collegandosi agli altri siti in caso di cookie di terze parti;
  • l’indicazione che proseguendo nella navigazione si dà il proprio consenso all’uso dei cookie.

La scelta dell’utente verrà memorizzata in un cookie tecnico il cui utilizzo è stato autorizzato dal Garante, così da non obbligarlo a riproporre l’informativa breve alle successive visite dell’utente. L’utente potrà comunque modificare le proprie scelte sui cookie attraverso l’informativa estesa che dovrà essere linkata in ogni pagina del sito. È possibile scaricare un esempio di banner da sito del Garante. Per Antonello Soro, presidente del Garante Privacy:

“Con questo provvedimento, maturato anche attraverso la consultazione dei vari stakeholder, diventa più facile il rispetto degli obblighi previsti dalla normativa europe. La procedura semplificata consentirà agevolmente ai navigatori di manifestare un consenso davvero libero e consapevole”.

=> Privacy Internet: giro di vite anche per le PMI

Utenza profilata

Un vincolo che da una parte può sembrare limitante per chi si occupa di Web Marketing dall’altra può costituire un vantaggio perché ricevere il consenso da parte di chi naviga di utilizzare le informazioni raccolte sui siti visitati significa avere l’opportunità di inviare pubblicità mirata solo a potenziali clienti realmente interessati. Ricordiamo infatti che i cookie permettono di memorizzare in file di testo residenti sul terminale dell’utente le sue stesse informazioni quando questo visita una pagina web per poi essere ritrasmessi agli stessi siti alla visita successiva.

Il loro utilizzo permette a chi naviga online di non dover ripetere alcuni noiosi passaggi quando si visita lo stesso sito, mentre per chi si occupa di Web Marketing i cookie sono una risorsa preziosa per monitorare la navigazione, raccogliere dati su gusti, abitudini, scelte personali che consentono la ricostruzione di dettagliati profili dei consumatori.

Per maggiori informazioni consultare il sito del Garante Privacy.

X
Se vuoi aggiornamenti su Privacy, giro di vite sui cookie nel Web Marketing

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy