Garante Privacy

Il Garante per la protezione dei dati personali, più semplicemente conosciuto come Garante della Privacy, rappresenta un’autorità amministrativa indipendente.
Tale figura venne istituita, con Legge n° 675 del 31 dicembre 1996, anche Legge sulla privacy, con l’obiettivo di assicurare e tutelare il trattamento dei dati personali da parte di terze parti, siano esse enti pubblici o istituzioni private.
La Legge 675/1996 venne successivamente abrogata e sostituita dal D. Lgs. 196/2003, Codice in materia di protezione dei dati personali o Codice della privacy, che ha mantenuto l’esistenza del Garante della Privacy

Compiti del Garante della Privacy

Al Garante della Privacy sono assegnati specifici compiti, fra i quali, i più importanti, sono:

  • controllo del trattamento dei dati a norma di legge;
  • ricezione e verifica di reclami e/o segnalazioni per violazioni e rispondere ai ricorsi degli interessati
  • intervenire, anche d’uffcio, per porre fine a trattamenti illeciti o non corretti di dati sensibili;
  • segnalare e proporre a Governo e a Parlamento interventi normativi atti ad adeguare il codice all’evoluzione del settore, soprattutto in riferimento all’uso e allo sviluppo dei nuovi media;
  • tenere un registro dei trattamenti stabiliti.

Queste, come detto, sono solo alcune delle funzioni in carico al Garante della Privacy che ha, inoltre, facoltà di decidere su eventuali sanzioni amministrative e penali.

Garante della Privacy: come è costituito

Il Garante della Privacy è in realtà un organo costituito da quattro membri eletti a due a due dai rami del Parlamento. Le quattro persone così elette, a loro volta, votano fra di loro un presidente.

Dal 2012 il presidente è Antonello Soro, supportato nel suo lavoro da Augusta Iannini, come Vice Presidente, Giovanna Bianchi Clerici e Licia Califano.

Novità e aggiornamenti in fatto di privacy direttamente dalle stanze del Garante: le decisioni prese in materia di tutela dei dati personali, come adeguarsi e quali le sanzioni previste in caso di inadempienza.

Tutti gli articoli

GDPR: un Registro Privacy a misura di PMI

Modelli e regole semplificati per il le PMI tenute al Registro Privacy in base al Gdpr: le istruzioni del garante e le Faq sul registro delle attività di trattamento.

GDPR: il nuovo Codice Privacy in Gazzetta

Si rinnova il Codice Privacy, GDPR italiano in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal 19 settembre: in arrivo nuovi regolamenti del Garante e codici di condotta, nel frattempo vige un periodo transitorio.

Privacy e GDPR: PMI in attesa di regole

La legge italiana di adeguamento al GDPR europeo prevede semplificazioni per le PMI ma si attendono ancora il testo ufficiale del nuovo Codice Privacy ed il Regolamento ad hoc del Garante.

Privacy Web e Social: guida estiva del Garante

Proteggere la propria privacy, non invadere quella altrui, adottare misure di sicurezza informatica proteggendo dati, programmi e device: la guida estiva del Garante sulla privacy web social sotto l’ombrellone.

Newsletter: Cassazione vs regole Privacy

La Corte di Cassazione dichiara legittimo il comportamento del gestore che vincola la fruizione della newsletter al consenso per il trattamento dati, ma in casi particolari: ecco quali.