Pensione precoci: quota 41 e congedo straordinario

Gli anni di congedo straordinario contribuiscono al monte contributi della quota 41 per la pensione dei lavoratori precoci.

Sono un lavoratore di 57anni, a giugno 2017 maturo 40anni di contributi avendo iniziato a lavorare nel 1977: vorrei sapere se posso usufruire della legge per lavoratori precoci raggiungendo i 41 anni di contributi con 1 anno di congedo straordinario, avendo mia moglie con problemi di disabilità.

Domanda di: Raffaele S.

L’anno di congedo straordinario è valida ai fini del calcolo dei 41 anni di contributi necessari per accedere alla pensione anticipata precoci. Il requisito che deve verificare di avere, però, è quello dei 12 mesi di contributi versati entro i 19 anni di età, che bisogna necessariamente possedere per essere definiti lavoratori precoci.

=> I contributi in congedo non si perdono

I contributi relativi a questo anno di lavoro giovanile devono essere effettivamente versati, oppure ricostituiti dal lavoratore in seguito a inadempienza del datore di lavoro. Tutte le altre tipologie di contributi (figurativi, da riscatto) non rilevano ai fini del calcolo. Mentre, come detto, sono valide per raggiungere il requisito dei 41 anni di contributi.

=> Pensione precoci, come si calcolano i contributi

Potrà accedere alla pensione quando maturerà la quota 41 anni: se questo avviene nell’arco del 2017, deve fare domanda entro il prossimo 15 luglio 2017, mentre se avviene nel 2018 o negli anni seguenti deve fare domanda entro il primo marzo.

X
Se vuoi aggiornamenti su Pensione precoci: quota 41 e congedo straordinario

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy