Guida alla Dichiarazione Precompilata: come integrare il 730/2015

Al via dal 2015 la dichiarazione dei redditi precompilata dal Fisco: ecco come integrare i dati nel modello 730 dal sito web dell'Agenzia delle Entrate.

Screen Shot 2014-11-03 at 11.08.06

La dichiarazione dei redditi precompilata in programma dal 2015 per lavoratori dipendenti e pensionati mira a combattere l’evasione fiscale e semplificare gli adempimenti. Il Fisco raccoglierà nei primi mesi dell’anno le informazioni utili alla compilazione del modello 730/2015, predisponendolo per essere eventualmente corretto e/o integrato dal contribuente. Fondamentalmente, il cambiamento radicale – come spiegano da Palazzo Chigi – è che sarà l’Amministrazione finanziaria il soggetto obbligato a raccogliere ed elaborare i dati fiscali, per inviare al contribuente la dichiarazione dei redditi già compilata a partire dal 15 aprile di ciascun anno.

=> 730 precompilato: online il modello 2015 da integrare

Modello 730/2015

In ogni caso sarà ancora possibile nel 2015 presentare la dichiarazione con modalità ordinarie compilando il modello 730 o il modello UNICO.  Diversamente, il contribuente potrà accettare il modello 730 precompilato così com’è oppure modificarlo, rettificando i dati comunicati dall’Agenzia e/o inserendo ulteriori informazioni.

Integrare il modello

Eventuali integrazioni si renderanno necessarie soprattutto nel corso del 2015, quando ancora non saranno utilizzati i dati presenti nel Sistema Tessera Sanitaria relativi a spese mediche che danno diritto a detrazioni e deduzioni e sugli altri oneri deducibili e detraibili, che verranno presi in considerazione a partire dal 2016. Per integrare il modello il contribuente dovrà accedere alla propria dichiarazione direttamente dal sito web dell’Agenzia delle Entrate, procedendo da solo o delegando il proprio sostituto d’imposta (se presta assistenza fiscale), un centro di assistenza fiscale o un professionista abilitato.

=> 730/2015 precompilato, non solo dal commercialista

Questa è la schermata che apparirà nel momento in cui si selezionerà l’opzione “integra il tuo 730”, invece di “accetta”:

Screen Shot 2014-11-03 at 11.08.14

Una volta apportate le modifiche e accettato il modello 730 da presentare, il tool invita a scegliere la destinazione dell’8 e del 5 per mille, quindi permette di inviare la propria dichiarazione dei redditi modificata/integrata.

Controlli documentali

Doveroso precisare che in caso di accettazione senza modifiche della dichiarazione proposta dall’Agenzia delle Entrate, direttamente o mediante sostituto d’imposta, i dati non saranno sottoposti al controllo documentale, diversamente nel caso in cui la dichiarazione venga presentata, con o senza modifiche, tramite CAF o professionisti abilitati, questi ultimi sono tenuti all’apposizione del visto di conformità sui dati della dichiarazione, compresi quelli messi a disposizione dei contribuenti con la dichiarazione precompilata.

=> Dichiarazioni Redditi errate: novità per le sanzioni

Scadenze

A partire dal 2015 verranno unificate le scadenze per la presentazione del modello 730, sia che questa avvenga direttamente da parte del contribuente, sia che avvenga tramite sostituto d’imposta, CAF o professionista. Il termine viene fissato al 7 luglio.

Fonte: Governo.it

X
Se vuoi aggiornamenti su Guida alla Dichiarazione Precompilata: come integrare il 730/2015

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Ho letto e acconsento l'informativa sulla privacy

Acconsento al trattamento di cui al punto 3 dell'informativa sulla privacy