Ammortamento commercio ambulanti

Risposta di

Valerio Ottaviani

scritto il

Manlio chiede

Sto acquistando un furgone per svolgere attività di ambulante e una tenda telecomandata da installare sul tettuccio​.​ Ci sono agevolazioni per l’acquisto​? Che documenti occorrono?

L’art. 1, comma 91 e ss. della Legge 28.12.2015 n. 208 ha introdotto per la prima volta la possibilità di applicazione del cosiddetto “super-ammortamento” per l’acquisto di beni strumentali nel periodo dal 15.10.2015 al 31.12.2016.

Tale incentivo – che interessa società, professionisti e ditte che acquistano beni strumentali sia in proprietà che in leasing – è stato prorogato per il 2018 dalla Legge di Stabilità 2017, fatta eccezione per alcuni beni e con regole specifiche. L’agevolazione non è stata infatti prorogata (per il periodo d’imposta 2018) in relazione agli autoveicoli strumentali, deducibili per intero, di cui dell’articolo 164, lett. a), del TUIR.

=> Super ammortamento auto: le novità 2018

Per il resto, di seguito le regole in dettaglio.

  • Per investimenti 2017 (rileva la consegna del bene entro tale data), il super ammortamento spetta nella misura del 40%, in tutti i casi.
  • Per  investimenti 2018, il super ammortamento spetta nella misura del 30%, in tutti i casi.
  • Per investimenti fino a giugno 2019, l’agevolazione spetta nella misura del 30% a condizione che entro il 31 dicembre 2018 l’impresa abbia pagato un acconto di almeno il 20% e il fornitore abbia accettato l’ordine.

Stabilità 2018, gli incentivi per imprese

Il super-ammortamento comporta, quindi, un aumento della deducibilità della quota di ammortamento rispetto a quella che sarebbe normalmente imputata nell’anno di riferimento.

Nel caso di specie, sul furgone è possibile applicare il beneficio solo se è stato consegnato entro lo scorso dicembre 2017. Sulla tenda, invece (bene collegato all’attività d’impresa) si applica ancora il “beneficio fiscale”, indipendentemente dalla modalità di pagamento (in questo caso tramite finanziamento). L’unica documentazione necessaria è la fattura d’acquisto.

Per completezza, si sottolinea che questo è applicabile anche per tutti quei beni con valore inferiore a 516,46 euro e che possono usufruire del beneficio anche i soggetti “minimi” i quali, non avendo ammortamento, aumentano del 30% il costo di acquisto del bene deducendolo secondo il principio di cassa.

Studio Valerio Ottaviani, Dottore Commercialista – Revisore Legale

Valerio Ottaviani risponde
Ti è stato utile?   
Attendere prego...