Choice Screen: Internet Explorer perde terreno

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

L'arrivo del Choice Screen comincia a mostrare a livello europeo i primi effetti, con una piccolo ma significativo calo di share per quanto riguarda Internet Explorer. I dati sono tuttavia ancora incompleti

Sono passate solo poche settimane da quando la Commissione Europea ha imposto a Microsoft l’introduzione del Choice Screen, ma già i primi dati primi dati da StatCounter mostrano un leggero ma significativo calo a livello europeo dello share relativo a Internet Explorer.

Per la precisione, la quota di mercato di Internet Explorer sarebbe scesa nel mese di marzo del 2.5% in Francia, rispetto alle rilevazioni di febbraio, dell’1.3% in Italia e dell’1% nel Regno Unito. A trarne maggiore giovamento, Firefox e Opera.

Grazie al Choice Screen infatti, la software house norvegese avrebbe visto più che raddoppiati i download in Europa rispetto ai livelli normali, con richieste più che triplicate in Italia, Spagna e Polonia.

Mozilla ha dichiarato di aver registrato una forte crescita dei livelli di download (+1,2% di share).

Le statistiche sono comunque da ritenere incomplete: non è ancora chiaro infatti su quanti computer sia stata attivata la finestra di scelta del browser e se si prende in considerazione l’intero continente europeo, le variazioni sul livello di adozione dei diversi browser non appaiono sostanziali.

I Video di PMI