Tratto dallo speciale:

Sistemi aziendali Mobile: siamo indietro nello sviluppo

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Le preoccupazioni di CIO e manager IT sullo sviluppo troppo lento di applicazioni Mobile, sempre più cruciali per migliorare l’efficienza aziendale, l’ottimizzazione dei costi e la customer retention.

L’evoluzione tecnologica sta virando sempre più verso il Mobile, dal punto di vista della connettività e degli aspetti professionali.

Il Mobile Working è ormai una realtà (leggi di più) e le aziende che sviluppano applicazioni e dispositivi devono rispondere prontamente al cambiamento, per garantire efficienza operativa, ottimizzazione dei costi e fidelizzazione dei clienti (customer retention).

=> Scopri le migliori mobile app per PMI

Peccato che la realizzazione di un’applicazione mobile per un dispositivo esistente richiede in media 5 mesi. Troppo, considerando che circa ogni 2 mesi i produttori aggiornano i dispositivi stessi.

Secondo una recente ricerca commissionata da Micro Focus, infatti, manager IT e CIO lamentano uno sviluppo Mobile lento, superato e di medio livello” (37% degli intervistati).

Il fattore tempestività diventa cruciale nel caso in cui è presente un mainframe aziendale, che complica sviluppo e implementazione secondo il 78% dei CIO. Addirittura, l’86% rivela una certa reticenza di vendor e sviluppatori di applicazioni mobile a lavorare con aziende in cui sono presenti mainframe.

=> Leggi anche: gli obblighi di privacy UE per le Mobile App

La ricerca ha evidenziato come i team di sviluppo di applicazioni mobile non siano ancora del tutto maturi, anche dal punto di vista della composizione. Nel 79% dei casi al loro interno c’è un mix di risorse interne ed esterne. Si tratta di criticità che vanno risolte in tempi brevi, soprattutto considerando che gli stessi CIO e manager IT prevedono un aumento di applicazioni Mobile del 50% nei prossimi tre anni, passando dal 31% del 2013 al 46% del 2016.

Tra i sistemi operativi preferiti dagli sviluppatori di applicazioni Mobile Android la fa da padrone, con il 78% delle preferenze, quindi Apple iOS (65%), Windows Phone (52%) e Blackberry OS (36%). In ultimissima posizione Symbian scelto solo dal 7% dei responsabili IT.