Opzione Donna: decorrenza rinviata senza arretrati

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Giovanna chiede

Se si hanno tutti i requisiti per la pensione anticipata con Opzione Donna, mi è stato riferito che dovrò aspettare 18 mesi prima di incassare il primo assegno. Spettano comunque gli arretrati oppure no?

Barbara Weisz risponde

I mesi di attesa per chi si ritira con l’Opzione Donna – 18 mesi per le lavoratrici autonome e 12 mesi per le dipendenti – costituiscono l’intervallo fra la maturazione del requisito e la decorrenza della pensione. Dunque, dal momento che si tratta di un differimento della decorrenza della pensione, non spettano gli arretrati.

Questo in tutti i casi di finestre mobili, perché di fatto si sposta in avanti il diritto al trattamento.

Tuttavia, la finestra mobile si applica solo se va in pensione con l’Opzione Donna nel momento in cui matura il diritto. Se invece, pur avendone i requisiti, non va subito in pensione (continuando anche a lavorare) e aspetta almeno 18 mesi, nel momento in cui si ritira non dovrà più applicare la finestra mobile. Questo perché la finestra parte dal momento della maturazione del requisito e non da quello dell’effettiva uscita dal mondo del lavoro.

Le faccio un esempio: dopo la proroga stabilità dalla manovra 2020, hanno diritto a ritirarsi con l’Opzione Donna le lavoratrici che entro il 31 dicembre 2019 hanno 35 anni di contributi e un’età pari ad almeno 58 anni (per le lavoratrici dipendenti) e a 59 anni (per le lavoratrici autonome).

=> Guida aggiornata all'Opzione Donna 2020

Da quel momento (il raggiungimento dei requisiti) scatta le finestra mobile, per cui una lavoratrice autonoma che ha maturato il diritto entro il dicembre 2019 prenderà la pensione a partire da luglio 2021. Se però questa stessa lavoratrice fa domanda di pensione con l’Opzione Donna ad agosto 2021, non dovrà più attendere la finestra mobile, perché oltre ad aver già maturato il diritto ha anche già fatto trascorrere la finestra mobile.

In altri termini, come del resto sottolinea anche l’INPS nella pagine del portale dedicata all’Opzione Donna, la finestra mobile si applica a partire dalla data di maturazione del diritto e non dalla richiesta di pensione. Che, lo ricordiamo, dopo aver maturato il diritto può avvenire in qualsiasi momento, perché (come si dice tecnicamente), il diritto di cristallizza.