Acrobat.com: al via la suite d’ufficio online

di Redazione PMI.it

scritto il

Partono i servizi in abbonamento Acrobat.com destinati al mondo business, che si propongono come alternativa online di Adobe a Office per la collaborazione e la creazione di documenti

Al via Acrobat.com, la suite d’ufficio online di Adobe che si rivolge al mondo business. Da oggi i professionisti potranno usufruire dei servizi di produttività, collaborazione e gestione documenti.

L’offerta Adobe è di tipo premium, ossia a pagamento, e sembra seguire le orme dei competitor con software pacchettizzati e basati su Web come Microsoft Office e IBM Lotus, puntanto all’utenza professionale.

Lanciato lo scorso mese in fase di testing il nuovo servizio online offerto da Adobeè per ora ancora in versione beta, ma sono già disponibili tanti strumenti quali l’applicazione di word processing Buzzword, quella di Web meeting Adobe Connect Now e Presentations per la realizzazione di presentazioni. Presto in arrivo anche un servizio chiamato Acrobat Tables, per ora solo in anteprima.

Due le tipologie di abbonamento disponibili sia su base mensile che annua:

  • Premium Basic, prevede un limite di 10 PDF generati al mese e riunioni limitata a massimo 5 partecipanti;
  • Premium Plus, che prevede invece un numero illimitato di PDF generati e un limite di 20 partecipanti alle riunioni.

Dovrebbe inoltre essere proposta una versione base gratuita (3 utenti e creazione di 5 file PDF al mese) dei servizi che permetteranno ai professionisti di collaborare sui documenti, lavorandovi e modificandoli simultaneamente. Questo è possibile per mezzo di un aggiornamento costante che mantiene i documenti sempre attuali e fornisce una visione di chi sta lavorando al documento e su quali parti. Presente anche la possibilità di comunicare con i colleghi dall’interno dell’applicazione.

L’obiettivo che si prefigge la soluzione proposta da Adobe è di rendere più efficiente e in generale più gradevole la collaborazione relativa al document management, riducendo al minimo le riunioni e le e-mail ad esse legate.

Adobe ha infine annunciato la prossima piena compatibiltà con dispositivi mobili quali Blackberry, iPhone, Nokia e dispositvi con Windows Mobile.

I Video di PMI