Tratto dallo speciale:

Microsoft Future Decoded: professionisti IT e aziende protagonisti

di Redazione PMI.it

scritto il

Satya Nadella, CEO Microsoft, al Future Decoded 2015 di Roma: demo, laboratori, area espositiva e sessioni per sviluppatori, business leader e professionisti IT, con un hashtag (#dilloalfuturo) per raccontare la "Microsoft che vorresti".

Conto alla rovescia per il Future Decoded 2015, l’attesissimo evento Microsoft in programma a Roma il 12 novembre (8:00-19:00, Auditorium Parco della Musica) con la partecipazione straordinaria del CEO Satya Nadella. Nel corso della giornata – a partecipazione gratuita, previa registrazione – le varie tematiche di interesse si articoleranno in incontri, sessioni tecniche, demo e laboratori pratici.

Si tratta di un’occasione unica per condividere i nuovi trend tecnologici, individuare tutte le opportunità di business ad essi connesse, scoprire come farli propri per la digitalizzazione della propria impresa.

=> Leggi i dettagli di Future Decoded 2015

#Dilloalfuturo

Il CEO di Microsoft, Satya Nadella, per la prima volta in Italia, approfondirà gli obiettivi di Microsoft in uno speech dal titolo “Reinvent productivity & business processes, build the intelligent cloud platform, create more personal computing”. L’obiettivo è di evidenziare la nuova vision di Microsoft, votata all’ottimizzazione dei processi e delle attività di aziende e organizzazioni.

A coinvolgere Nadella saranno anche gli hashtag #dilloalfuturo, della community italiana, ovvero domande e considerazioni della Rete ottenute tramite i social network. Utilizzando l’hashtag #dilloasatya è possibile proporre la propria idea di come dovrebbe essere la Microsoft del futuro, nonché le proprie aspettative in merito. In questo modo Microsoft intende instaurare un filo diretto tra gli interessati e l’azienda di Redmond, che possono fare domande, suggerire e cooperare.

#dilloasatya

#Futuredecoded

La conferenza plenaria sarà inoltre valorizzata dall’intervento dell’Amministratore Delegato di Microsoft Italia, Carlo Purassanta, oltre che di altre personalità di spicco del monto Microsoft, tra cui Fabio Santini, Direttore Divisione Developer Experience di Microsoft Italia; Giorgio Sardo, Senior Director DX Division di Microsoft Corporation; Amir Netz, Technical Fellow e Chief Architect del mondo Microsoft Business Intelligence in Corporation e Erich Gamma, Distinguished Engineer di Microsoft Corporation. Le sessioni del pomeriggio, dedicate a sviluppatori, professionisti IT e studenti, tratteranno aspetti più tecnici e contempleranno anche laboratori pratici per testare sul campo le tecnologie di ultima generazione. Ad esempio:

  • la sessione di apertura vedrà l’intervento di Paola Presutto, Senior Technical Evangelist di Microsoft Italia, che parlerà di cloud computing e Windows Server;
  • Nicola Ferrini, Microsoft MVP per Windows IT PRO, che discuterà di Windows Server Container, Nano Server e Docker;
  • Leone Randazzo, Solutions Architect di iCubed, che illustrerà le novità business di Windows 10.

Specifiche sessioni saranno invece dedicate ai cosiddetti decisori aziendali, al fine di discutere sui nuovi elementi di business legati alle tecnologie e su come la trasformazione digitale possa rappresentare una opportunità in questo senso. In questo contesto parteciperanno:

  • Rahaf Harfoush, l’antropologo digitale e co-autore del bestseller edito dal New York Times dal titolo ” The Decoded Company” e dedicato ai big data nel mondo del lavoro, che parlerà di come raggiungere un efficace equilibrio tra ispirazione ed esecuzione in un mondo iper-connesso;
  • David Rose, Scientist, Tangible Media Lab del MIT e CEO di Ditto Labs, che approfondirà il contesto IoT, ovvero dell’Internet of Things;
  • Joachim Horn, CEO SAM Labs, che entrerà nel merito delle potenzialità dell’IoT e delle nuove tecnologie come strumenti abilitanti per consentire ai giovani di dare forma alle proprie idee e alle start up di mettere in piedi modelli di business di successo.

Per maggiori informazioni sul Future Decoded 2015e consultare il sito ufficiale dell’iniziativa e seguire l’hashtag #futuredecoded o #dilloalfuturo sui social.