e-Commerce: la rivincita del Sud

di Teresa Barone

scritto il

Mappa nazionale dell'e-commerce nella Penisola: sul podio Trentino, Calabria e Umbria.

Le imprese italiane continuano a investire nell’e-commerce, una risorsa per lanciare i prodotti Made in Italy dentro e fuori i confini nazionali che sembra coinvolgere un numero crescente di settori e attività. A fare un bilancio è il primo Report di eShoppingAdvisor che traccia un vero e proprio identikit dello shopping online.

=> e-Commerce: crescono prodotti, export e mobile

Mercato

Il rapporto, basato sulla ricerca realizzata su dati Istat rielaborati da Lucia Schirru – Sardegna Data Mirror, sottolinea come il 98% delle imprese si rivolga alla clientela nazionale, mentre il 55% delle aziende si interessa anche ai mercati europei ma solo il 35% guarda oltre i confini del vecchio continente.

La classifica delle regioni più attive nel 2017 per quanto concerne il commercio elettronico vede sul podio Trentino Alto Adige, Calabria e Umbria: un dato interessante che sottolinea come il Nord, il Centro e il Sud della Penisola si dividano le prime posizioni di una graduatoria che vede anche numerose Regioni del Mezzogiorno caratterizzarsi per ottime performance.

Regioni più attive

  1. Trentino Alto Adige;
  2. Calabria;
  3. Umbria;
  4. Sicilia;
  5. Liguria;
  6. Puglia;
  7. Valle d’Aosta;
  8. Sardegna;
  9. Veneto;
  10. Toscana;
  11. Lazio;
  12. Campania;
  13. Abruzzo;
  14. Piemonte;
  15. Emilia-Romagna;
  16. Molise;
  17. Lombardia;
  18. Marche;
  19. Basilicata;
  20. Friuli-Venezia Giulia.

Per quanto riguarda le imprese italiane, solo il 12,5% di quelle con più di 10 dipendenti ha venduto prodotti o servizi online. Dunque, l’Italia rimane ancora tra le ultime in Europa.