La pink security di Check Point

di Alessia Valentini

scritto il

Ottobre è stato il mese della sicurezza informatica ma anche della prevenzione del tumore al seno. E’ così che è nata la campagna di sensibilizzazione di Check Point Software, dedicata alla prevenzione del carcinoma mammario. Il tumore al seno colpisce infatti 1 donna su 8 nell’arco della vita confermandosi il più frequente per il genere femminile (29%). Dal momento che si presenta con una gravità classificabile in 5 stadi, i controlli periodici costituiscono oggi il più importante strumento di prevenzione, consentendo di intervenire tempestivamente, con percentuali di guarigione anche fino al 100%.
Check Point Software, da sempre focalizzata sul concetto di prevenzione e rilevamento delle minacce, che se non affrontate possono diventare fatali, ha scelto di lanciare due messaggi di sicurezza in uno, promuovendo da un lato i controlli sulla propria salute e dall’altra quelli sul proprio smartphone rispetto alla grave vulnerabilità CERTIfi-gate (app scanner di Check Point scaricabile da apposito link). Con un gesto semplice che ci ricordi, per una volta, la sfumatura rosa della sicurezza.

E’ stata proprio la “pink company” Check Point ha scoprire tale falla, studiandola estensivamente e realizzando l’applicazione su misura per scoprirla, conoscerla meglio e proteggersi dal suo attacco. Per approfondimenti è possibile leggere l’intervista rilasciata a PMI.it su come intervenire per limitare i rischi:

=> Sicurezza a rischio per utenti Android

Perché’ la prevenzione è sempre la miglior difesa, tanto nella sicurezza informatica quanto per la salute…