Intel® vuole uno standard per i server blade

di Claudio Mastroianni

scritto il

Dall'azienda un sistema di specifiche di design per standardizzarne la produzione, per ridurre i costi di ricerca e sviluppo da parte dei produttori

Tentare di diminuirne i costi di produzione, per ampliare il mercato dei server blade anche alle piccole e medie imprese: è questo il desiderio di Intel, che a questo scopo ha presentato una serie di specifiche relative all’architettura di questo hardware.

Le Modular Server Specifications, serie di regole stese in collaborazione con Server System Infrastructure Forum, stabiliscono grandezza e caratteristiche dei singoli elementi che compongono il server, come ad esempio scheda madre, moduli di memoria, alimentatori e lo stesso chassis.

Per Intel®, queste regole forniscono ai produttori «un punto di riferimento comune per creare piattaforme in grado di integrarsi facilmente con le soluzioni degli altri produttori». Un modo per tenere sotto controllo i costi di sviluppo dell’architettura, che secondo il colosso di Santa Clara possono arrivare fino a 12 milioni di dollari.

Spese «estremamente alte», secondo Intel. Il mercato dei blade è quello che gode di maggiore fortuna nel settore server, con una crescita nel 2005 pari al 63,6% che si prevede continuare fino al 2010. I costi di produzione eccessivi, e di conseguenza quelli di vendita, hanno però tenuto lontano questo tipo di prodotti dalle PMI.

Ora con le nuove specifiche di Intel le cose potrebbero cambiare. Le prime soluzioni a seguire le Modular Server Specification dovrebbero arrivare entro la fine del 2007, ma se ne aspettano un numero maggiore per il 2008.