Pc e smartphone adatti a dipendenti e manager

di Alessia Valentini

scritto il

Qual è il terminale giusto per te? Manager, dipendente, agente di vendita, amministrativo, grafico: ad ognuno il suo device!

Nelle piccole e medie imprese l’attenzione ai costi di gestione è alta perché non si hanno risorse finanziarie tali da recuperare rapidamente rispetto ad un investimento sbagliato. A volte però esistono spese di cui è difficile calcolare il Ritorno di Investimento (ROI) o la bontà della spesa. Ne è un esempio pratico la scelta del parco macchine client. La pratica sembrerebbe suggerire la scelta di pc con dotazioni medie e che non costi troppo, uguale per tutti i dipendenti in modo da spuntare uno sconto dal fornitore in caso di acquisto, o condizioni più vantaggiose sull’eventuale leasing.

Tuttavia, i dipendenti hanno mansioni diverse e a volte molto specifiche: quindi le dotazioni tecnologiche non devono essere le stesse per tutti ma adattarsi al tipo di lavoro. Per questo è consigliabile ragionare sulla tipologia di dipendenti-utenti finali per scegliere la dotazione IT o TLC più adatta. Anche in una Pmi, infatti, lavorano varie tipologie di professionisti che hanno compiti e ruoli specifici.

Impiegati

Per i dipendenti con ruoli diversificati ma standard – amministrativi, gestionali, supporto – non sono richieste particolari capacità elaborative anche se può essere necessario il collegamento Internet; per questo tipo di figure, però, diventa importante lo spazio disco, la disponibilità di porte per le periferiche da collegare e la dimensione del video. In questa categoria la scelta è ampissima e diversificata ma noi ci riduciamo a tre scelte: Acer Aspire Revo R3600, Asus Eee Top e MSI NetOn AP1900.

Web design, grafici

Se le attività per l’azienda sono tali da richiedere web designing, elaborazione di immagini, progettazione grafica usando CAD e rendering 3D allora non ci sono dubbi: si deve spendere un po’ e dotarsi di una macchina potente e immune alla maggior parte del malmware, ovvero ci si deve affidare ad un MAC universalmente riconosciuto come macchina affidabile grazie al sistema operativo estremamente stabile. In commercio la Apple ne ha diversi ma noi ne citiamo due, il piccolo Mac mini e il Mac Pro.

Commerciali

Venditori, agenti e rappresentanti hanno spesso la necessità di lavorare in mobilità. Il pc più adatto è il portatile che consente ottime prestazioni e velocità elaborative, per le tipiche applicazioni aziendali usate presso il cliente (listini online, gestione ordini, verifica magazzino…) e accessibili dal portale aziendale. Pratico e leggero, potente e web-oriented, il computer ideale è il notebook ultrasottile. Parliamo di client del genere Toshiba Portégé R600 o Acer Aspire Timeline 3810T.

Dirigenti e imprenditori

Per gestire le relazioni con i partner fuori azienda, restando comunque operativi e in stretto contatto con il team in ufficio, non si può fare a meno di uno smartphone che, più leggero di un portatile, offre connettività web, accesso alla posta e una serie di interessanti applicazioni di supporto. Ovviamente questi client sono oggetti eleganti, di design e spesso considerati oggetti distintivi e di culto, che si affacciano sul mercato in una fascia di prezzo più importante. Si parla di gioiellini quali l’iPhone 3G e 4G e il Blackberry, come il Curve 8900 o i recenti e agguerriti modelli HTC come Hero i più recenti modelli Legend, Desire, Wildfire ed EVo 4G.

Stageur e neo-assunti

Tipicamente sono risorse smart, aggiornate e con una buona confidenza con le tecnologie. Se non ci sono particolari esigenze di calcolo, potenza elaborativa o prestazione, potrebbe essere sufficiente un netbook: leggero, con schermo da massimo 11 pollici e soprattutto economico (circa 400€) con ampia autonomia d’uso grazie alle batterie al litio. Permette di navigare sul Web e supporta i programmi di scrittura testi e suite per la produttività. Fanno parte di questa categoria Asus Eee PC Seashell 1008HA, Acer Aspire One 751h, o il Packard Bell dot m/u.

Impiegati old style

All’interno di una Pmi si possono avere dipendenti che, pur molto esperti del core business aziendale soffrono il gap generazionale del digital divide. Non per questo devono essere estromessi dall’uso e dall’utilità delle tecnologie informatiche specialmente se l’impresa le ha introdotte per ovvi motivi di utilità, anzi. Per queste risorse può esser vantaggioso dotarsi di postazioni formate da un ELDYpc, computer “all in one” composto da un grande schermo da 19 di tipo touchescreen, con webcam integrata, lettore cd/DVD, masterizzatore laterale al video, ogni genere di interfaccia audio video e ovviamente connettività internet (circa 1300 €).

Le dotazioni di memoria RAM, spazio disco e potenza del processore sono di tutto rispetto e l’assenza di cavi e fili a vista, compreso il mouse, contribuiscono a conferire semplicità e facilità d’uso anche solo alla prima occhiata. Il software aggiuntivo ELDY rende le funzionalità del pc immediatamente e intuitivamente disponibili mediante icone e macro funzioni, che attivano subito posta, collegamento internet, scrittura di testi e utilities del pc senza la normale interazione a finestre e impostazioni di configurazione.