Tratto dallo speciale:

Da Intel i nuovi paradigmi della tecnologia per imprese

di Redazione PMI.it

scritto il

A SMAU 2013 PMI.it ha intervistato Luca Romani, Responsabile del Canale di distributori e rivenditori Intel in Italia e Svizzera: focus sulle opportunità di business offerte oggi dall'innovazione tecnologica in ambito Mobile e Cloud.

A SMAU Roma 2013, Intel ha incontrato aziende clienti e partner, che hanno potuto toccare con mano il meglio dell’innovazione racchiusa nei device di ultima generazione esposti in fiera.

Assieme a Luca Romani, Responsabile di Canale per Intel in Italia e Svizzera, PMI.it ha provato a fare il punto sulle grandi opportunità che fenomeni come il Mobile Work sono oggi in grado di catalizzare, sia per il cliente business finale sia per rivenditori e distributori.

«Dinanzi alle rivoluzione tecnologica in atto – leggi Mobile e Cloud Computing – la domanda di mercato nel settore IT sta mutando repentinamente, con le aziende che cercano di parare i colpi della crisi orientandosi verso soluzioni che coniughino efficienza e risparmio, elevate prestazioni e contenimento dei consumi.

Con questi presupposti è inevitabile che la filiera inizi ad operare in maniera diversa, ma è necessario saper cogliere questo cambiamento per stare sul mercato senza perdere occasioni importanti: ma solo studiando i nuovi fenomeni si riusciranno a intercettare le nuove opportunità di business».

Mobile: dal concept al prodotto

La struttura del Programma Partner Intel per rivenditori e integratori è studiata per venire incontro a questo cambiamento, offrendo tutto il supporto necessario per posizionarsi sul mercato con un’offerta che risponda alle esigenze delle aziende.

Oltre alle classiche garanzie sulla componentistica, gli integratori accedono alle ultime novità tecnologiche Intel prima che arrivino sul mercato, con un affiancamento strategico allo sviluppo di nuovi concept.

NUC: Next Unit of Computing con tecnologia Intel

Pensiamo agli ultrabook o a prodotti di ultima generazione com NUC (Next Unit of Computing): in poco più di 10×10 cm, supportando processori di tipo core, offre le medesime prestazioni di un personal computer da scrivania.
Con un prodotto del genere, i Partner Intel saranno in grado di offrire alle aziende soluzioni di desktop replacement  che combinano ingombri ridotti e risparmio energetico. Il tutto, con il supporto tecnico e commerciale di Intel.

Per i rivenditori in ambito Mobile che vogliono commercializzare con il proprio brand prodotti basati su tecnologia Intel, il Programma Partner consente di essere messi in contatto diretto con le case costruttrici, basate fondamentale in Asia. Il boom dei tablet ha fatto crescere esponenzialmente le opportunità in questo ambito, consentendo alle aziende di mettere a scaffale terminali mobili dalle elevate prestazioni e prezzi sostenibili. Con un vantaggio per i rivenditori tanto quanto per il cliente finale, che anche in questo ambito è sempre più business.

Per i rivenditori di sistemi brand e multinazionali come IBM e HP, Intel è in grado di anticipare le tendenze tecnologiche e le opportunità emergenti.

Cloud: dalla teoria alla pratica

Un discorso analogo può essere fatto per quanto riguarda il Cloud Computing, che vuole dire oggi “nuove tecnologie installate”. Con tutte le opportunità di guadagno del caso.

Per concretizzare l’emergente ecosistema di servizi Mobile, infatti, la Nuvola diventa oggi necessaria, ma è necessario saperla costruire ad uso e consumo del cliente finale. Ecco perché è importante appoggiarsi a tecnologie abilitanti come quelle che Intel può garantire.

Dal punto di vista delle soluzioni data center, per esempio, Intel ha da poco annunciato una famiglia di prodotti Atom specifici per prodotti ad alta densità ma a bassissimo consumo: «la grande sfida – non lo dimentichiamo – è ridurre i consumi mantenendo intatta la capacità dei consumi».

=>Intel: nuove offerte per il Mobile Computing

«Chi riuscirà ad arrivare sul mercato con prodotti con elevate capacità di calcolo, dimensioni ridotte e consumi minimi è destinato ad emergere. E guadagnare. Contribuendo ad arricchire e articolare  l’offerta IT a disposizione delle aziende, interpretandone le necessità e soddisfacendone la domanda».

Cloud e Mobile per le PMI

«Le soluzioni software per la piccola e media impresa si stanno “cloudizzando”, offrendo alle PMI l’accesso a contenuti e applicazioni business anche su Mobile. Un trend destinato ad esplodere».

Tuttavia, il proliferare di questi device e l’accesso ai dati dall’esterno genererà molto presto il problema della sicurezza intesa come certezza della riservatezza dei propri contenuti – di cui vi è ancora poca consapevolezza nelle imprese che si apprestano ad accogliere il fenomeno BYOD.

Ultrabook Intel

In questo senso,  gli sforzi Intel sono rivolti in direzione di una totale integrazione di tecnologie Anti-Theft e Identity Protection, che garantiscano la sicurezza dei device mobili utilizzati in azienda. Così da passare dal modello BYOD al modello CYOD con la massima garanzia di sicurezza.

«Tanto più che la regolamentazione europea è in fieri ma destinata ad arrivare a breve, creando da un lato dei vincoli alle aziende e dall’altro delle grosse opportunità per chi saprà garantire la conformità richiesta».

In questo scenario in evoluzione, la tecnologia Intel si muove al passo con le dinamiche di mercato, offrendo a tutti gli attori della filiera – dall’integratore, al rivenditore e al cliente finale, gli strumenti per trarre beneficio dal grande cambiamento in atto.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso