Tratto dallo speciale:

Al via Action for 5G, il bando di Vodafone per startup e PMI

di Redazione PMI.it

scritto il

Con Action for 5G Vodafone supporta startup, PMI e imprese sociali per sviluppare nuove soluzioni che mettano in campo le potenzialità del 5G a beneficio dei cittadini e della società.

Vodafone Italia chiama a raccolta startup, piccole e medie imprese e imprese sociali con progetti innovativi da sviluppare o potenziare grazie alla tecnologia 5G, mettendo a disposizione finanziamenti, consulenza tecnico-specialistica e infrastrutture 5G per trasformare le proposte più promettenti in soluzioni innovative e concrete, pronte al mercato.

Forte della sua leadership nell’innovazione e nella connettività di ultima generazione, con il lancio del 5G – prima in Italia – già a giugno dello scorso anno, Vodafone Italia si propone come alleato e partner strategico per stimolare e supportare la nascita di progetti che individuino nel 5G il fattore abilitante decisivo, valorizzandone le caratteristiche distintive: velocità di connessione fino a 10 Gigabit al secondo, latenza sotto i 10 millisecondi, elevata densità di connessioni.

Action for 5G: un’opportunità per startup e PMI

Il bando Action for 5G, arrivato alla sua quarta edizione,  e promosso in collaborazione con PoliHub (l’Innovation Park & Startup Accelerator del Politecnico di Milano, gestito dalla Fondazione Politecnico) mette a disposizione fino a 2,5 milioni di euro con l’obiettivo principale di potenziare lo sviluppo del 5G in Italia grazie a progetti, idee e soluzioni innovative, elaborate da realtà imprenditoriali italiane, che siano startup, piccole e medie imprese, imprese sociali.

In questa nuova edizione, Vodafone si propone come partner tecnologico oppure come lead investor, ampliando ancora di più le opportunità per le startup e imprese che intendono candidarsi. Saranno infatti selezionati non solo progetti su cui Vodafone potrà investire fino a 1 milione di euro per sviluppare la soluzione in 5G candidata (categoria Seed-Capital) ma anche progetti che, pur avendo accesso ad altre fonti di finanziamento, necessitano di supporto tecnico e progettuale e di accesso a device e infrastruttura di edge computing 5G per l’integrazione, test e prima validazione di mercato del progetto candidato (categoria In-Kind).

I progetti dovranno avere un impatto rilevante di innovazione nei settori Education, Energy, Entertainment & Gaming, Healthcare, Industry 4.0, Mobility & Transport, Retail, Safety & Security, Tourism, Wellbeing & Sport Tech, in sinergia con la strategia di Vodafone Italia e sfruttando almeno una delle caratteristiche distintive del 5G: velocità di connessione fino a 10 Gigabit al secondo, latenza sotto i 10 millisecondi, elevata densità di connessioni.

Action for 5G è un programma strutturato in fasi: i progetti con maggiore potenziale entreranno prima nella fase di “Progettazione in 5G”, a partire da aprile 2021, e riceveranno la consulenza di Vodafone necessaria a finalizzare l’idea progettuale in ottica 5G e a presentarla al Board del programma Action for 5G, responsabile della selezione dei progetti. I progetti finalisti che entreranno nella successiva fase di “Sviluppo Prototipo in 5G”, della durata di quattro mesi, accederanno al finanziamento da parte di Vodafone degli investimenti necessari allo sviluppo fino a un valore di 100.000 euro in base al piano di spesa e potranno usufruire degli spazi e risorse dell’Open Lab 5G, il laboratorio che Vodafone mette a disposizione di startup e imprese per testare e sperimentare l’integrazione delle soluzioni nell’architettura 5G. I vincitori delle due categorie, Seed-Capital e In-Kind, entreranno nell’ultima fase di “Sviluppo Prodotto in 5G”, con il supporto di Vodafone in termini di finanziamento fino a 1 milione di euro o di supporto tecnico-commerciale rispettivamente per le due categorie, con l’obiettivo di portare in campo i primi trial commerciali.

I progetti partecipanti potranno trovarsi in stadi di maturità differenti, dall’idea ancora tutta da sviluppare purché realizzabile solo grazie al 5G fino al livello cosiddetto “ready to market”, che prevede un prodotto/servizio già commercializzato o pronto a entrare sul mercato ma che possa tuttavia essere potenziato dal 5G, anche in vista dell’apertura di nuovi segmenti di mercato. Sono ammessi anche i progetti incentrati su un prototipo testato e funzionante, così come su un primo prototipo realizzato in laboratorio e non ancora validato.

Come partecipare

La partecipazione al bando “Action for 5G” è gratuita. Le candidature possono essere inviate entro il 1 febbraio 2021, attraverso il sito ufficiale dell’iniziativa: www.actionfor5g.it. Le startup e le imprese interessate potranno anche iscriversi al Workshop “Action for 5G” organizzato in live streaming da Vodafone per approfondire la tecnologia 5G, confrontarsi con gli esperti sulle potenzialità della rete di nuova generazione e ottenere maggiori informazioni per perfezionare la propria candidatura.

Per conoscere tutti i dettagli del bando “Action for 5G” visitare il sito ufficiale del contest.

I Video di PMI

Decalogo PEC: utilizzo e valore legale