D-Orbit, la startup raccoglie oltre 1,8 milioni di finanziamenti

di Filippo Vendrame

scritto il

D-Orbit, la startup italiana attiva nel settore spaziale, annuncia la chiusura di un nuovo round di investimenti, per un valore di circa 1,83 milioni di euro. Molti i protagonisti coinvolti, tra cui il Club degli Investitori, lead investor del progetto, con un finanziamento di circa 1,3 milioni di euro. La restante parte è stata erogata da due partner finanziari storici di D-Orbit, TTVenture e Como Venture, oltre che da un gruppo di imprenditori dell’area comasca.

=> Brevetti+ 2, la domanda di finanziamento PMI

D-Orbit è oggi considerata tra le 100 startup più promettenti al mondo, grazie al suo innovativo sistema di decommissioning. Questo dispositivo permette di rimuovere i satelliti dallo spazio alla fine del loro ciclo di vita e ricondurli a terra, garantendo così una significativa riduzione dei costi per gli operatori satellitari, un aumento della redditività dei loro satelliti e una maggiore fruibilità dei servizi satellitari in tutto il mondo. A questo round da oltre 1,8 milioni di euro, si aggiunge il finanziamento di 1,2 milioni di euro erogato da Unicredit S.p.a., grazie al Fondo Centrale di Garanzia per startup innovative. D-Orbit ha potuto così raccogliere nel giro di poche settimane risorse per oltre 3 milioni di euro ed è oggi in grado di portare a termine la Missione D-Sat, con il lancio del primo satellite al mondo che, a fine vita, verrà rimosso dallo spazio in modo sicuro, diretto e controllato. La Società inoltre è stata tra le prime ad utilizzare l’innovativo Strumento Finanziario Partecipativo per startup innovative, istituito dalle recenti riforme in materia di competitività e accesso alle risorse finanziarie da parte delle start up.

I Video di PMI