Opzione Donna fino al 2021?

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Donatella Bernardi chiede

Leggo che l’opzione donna viene prorogata fino al 2021 e che vengono incluse anche le nate nel 1960. Non mi è chiara la relazione tra le due informazioni e mi chiedo se io, nata il 5 novembre 1961, rientrerò tra coloro che possono accedere a questa opzione.

Barbara Weisz risponde

L’Opzione Donna non è prorogata fino al 2021: forse lei si riferisce alla validità della quota 100 (2019-20121), avviata in via sperimentale per tre anni.

Fermo restando il requisito dei 35 anni di contributi, per l’Opzione Donna è stata allargata la platea alle lavoratrici che hanno compiuto 58 o 59 anni, rispettivamente se dipendenti o autonome entro il 31 dicembre 2018.

Raggiunti i requisiti, il diritto si cristallizza (e può essere esercitato anche successivamente).

Di fatto, l’Opzione Donna è stata estesa alle nate entro il 1959 (autonome) o 1960 (dipendenti). Quindi lei è troppo giovane, essendo nata nel 1961.

Il riferimento normativo è l’articolo 16 del dl 4/2019.

Ricordiamo che al requisito sopra riportato non si applicano gli adeguamenti alle aspettative di vita.

Le domande di pensione con Opzione Donna, in base ai nuovi requisiti, possono già essere inoltrate. Restano le finestre già precedentemente previste fra maturazione del diritto e decorrenza pensione, pari a 12 mesi per le lavoratrici dipendenti e 18 mesi per le lavoratrici autonome.