Tratto dallo speciale:

Cloud: le aspettative aziendali

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Un recente studio condotto da IDC mostra come le imprese si aspettino ambienti altamente efficienti, sicuri e affidabili anche per quanto concerne quelli basati sul Cloud

Le aziende si stanno orientando sempre più verso modelli basati sul Cloud, in grado di offrire maggiore efficienza, costi inferiori e tempi ridotti per lo sviluppo di applicazioni e servizi. Lo studio “Cloud-Based Application Development and Test Services: Customers’ Leading Requirements and Provider Preferences” condotto da IDC mostra come le imprese si aspettino anche ambienti efficienti, sicuri e affidabili.

Dalla ricerca – che ha coinvolto 400 IT manager ed esecutivi business – emerge come i clienti business stanno cominciando ad apprezzare i primi benefici operazionali e finanziari legati all’utilizzo delle nuove piattaforme PaaS (Platform-as-a-Service) o TaaS (Testing-as-a-Service) per quanto consapevoli di limiti e sfide ancora da superare.

Secondo Rona Shuchat, direttore Application Outsourcing Services, un buon provider di servizi cloud si deve distinguere per la capacità di offrire sicurezza, affidabilità e alto livello di performance.

Circa il 30% degli intervistati ritiene necessario avere un supporto 24×7 anche all’interno delle strutture cloud, nonché performance affidabili anche sotto carico pesante di dati, senza dimenticare l’importanza della sicurezza di quest’ultimi.

Circa il 50% delle imprese interrogate hanno scelto un servizio full service in grado di supportare lo sviluppo di applicativi cloud e la verifica degli ambienti. Solamente un quarto delle compagnie ha scelto un ISV, w ancora meno un Saas (Software-as-a-service) o un next-generation PaaS provider.

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso