Telepresence in azienda con Easynet

di Noemi Ricci

scritto il

Arriva da Easynet l'invito per le aziende ad affidarsi a soluzioni di telepresence gestita piuttosto che a sistemi di videoconferenza autogestiti, per gli analisti utilizzate nel 10% dei casi

Arriva da Easynet Global Services il monito, per le aziende con più sedi o attività dislocate, nei riguardi dei sistemi di videoconferenza tradizionali ritenuti ormai obsoleti e troppo complicati. Il consiglio? Passare a servizi di telepresence gestita.

L’invito arriva dalla considerazione che le soluzioni di videoconferenza autogestite, secondo i dati rilevati da Gartner, rimarrebbero inutilizzate nel 90% dei casi, per una media di 45 minuti al giorno. Un trend che rivela una scarsa necessità, e quindi uno spreco per le aziende, soprattutto se a budget limitato.

Meglio puntare sulla rete IP ma affidandosi a suite gestite in esterno. L’utilizzo stimato dovrebbe essere in questo caso dell’80% circa, almeno secondo Easynet, che propone la sua soluzione Managed Virtual Meeting che integra schermi touch panel.

Secondo Gartner si tratta di un mercato da 1,5 miliardi di dollari l’anno entro il 2010. Questo, grazie a gestione semplificata e alta definizione audio e video che rendono l’esperienza utente più efficace.

I risparmi? Secondo Easynet già del 30% sui costi di trasferta nei mesi immediatamente successivi all’installazione, per un ritorno sull’investimento iniziale in circa 12 mesi.