Cisco Data Center 3.0, risparmio e condivisione risorse

di Chiara Bolognini

scritto il

Cisco rilancia la strategia Data Center 3.0 con due obiettivi: favorire sempre di più la condivisione delle risorse aziendali e utilizzare l'hardware facendo attenzione ai consumi

Cisco rilancia e rafforza la strategia Data Center 3.0, con un occhio attento ai consumi energetici e alla gestione delle risorse. Il tutto, grazie ai nuovi servizi Waas 4.1.

Nel corso dell’ultima conferenza mondiale organizzata dal big del Networking, sono stati individuati dichiarati come prioritari due obiettivi precisi: favorire la condivisione in rete delle risorse aziendali e ottimizzare gli utilizzi hardware in un’ottica di maggiore rismarmio energetico, economicità e oculatezza.

La nuova versione 4.1 dei Cisco Waas (Wide Area Application Services), che sarà disponibile sul mercato nei mesi estivi, presenta due punti di forza: nuovi servizi di hosting per applicazioni virtualizzate e un sistema più veloce ed efficace di trasmissione video all’interno dell’azienda o tra sedi distaccate.

Grazie alla nuova applicazione, avendo necessità di requisiti hardware ridotti al minimo le aziende potranno eseguire il deploy di Windows Server 2008 su un’appliance Cisco.

n più se a questo aggiungeranno l’utilizzo della versione 1.2 di VFrame – piattaforma di orchestrazione dei servizi di provisioning che supporta le macchine virtual Vmware Esx – potranno facilmente condividere risorse server su appliance Cisco Ace e gestire in modo snello e intelligente i data center.

L’offerta Cisco Data Center 3.0 si arricchisce infine di ulteriori prodotti, come Data Center Efficiency Assurance Program , arricchito con l’aggiunta di nuove linee guida per la progettazione dei data center e l’ottimizzazione della disaster recovery.

Prodotti e innovazioni che vanno a favore del risparmio energetico, visto che la virtualizzazione e la riprogettazione dei data center, se effettuata nei dovuti modi, comporta ingenti risparmi sul costo delle bollette delle aziende .