Tratto dallo speciale:

Hsdpa: il broadband mobile di Huawei e Telecom Italia

di Redazione PMI.it

scritto il

Siglato l'accordo Huawei e Telecom Italia per lo sviluppo di reti Hsdpa: in arrivo nuovi servizi in banda larga mobile per le aziende di Calabria e Sicilia

Ufficializzata quest’oggi a Palermo la partnership tecnologica fra Telecom Italia e Huawei Technologies, provider di reti di comunicazione innovative.
Obiettivo, incrementare le potenzialità d’utilizzo delle reti mobili di nuova generazione da parte dei clienti di Telecom Italia e gettare le basi per il potenziamento dell’offerta broadband, a beneficio delle aziende localizzate nel Meridione.

I dettagli dell’intesa sono stati svelati nel corso del Forum Internazionale sull’evoluzione della rete mobile a banda larga, con particolare riferimento alle soluzioni Umts/Hspa (High-Speed Packet Access).

L’accordo prevede la creazione congiunta a Torino di un centro di innovazione sulle soluzioni mobili e la fornitura, da parte del colosso cinese all’operatore italiano, di 1.200 nodi per potenziare l’accesso alla banda larga mobile nel Mezzogiorno d’Italia, in vista di una sempre più ampia offerta di soluzioni convergenti anche nel Sud.

In particolare, Huawei amplierà le reti Hsdpa (High-Speed Downlink Packet Access) di Telecom in Sicilia e Calabria, attraverso la fornitura di ‘Node B’ di nuova generazione, con il pieno supporto di Hsdpa full-performance, Hsupa (High-Speed Uplink Packet Access) e Ip Ran (IP-based Radio Access Network).

Una partnership volta ad accrescere il valore dei servizi per utenti, uffici e aziende: così l’ha definita Stefano Nocentini direttore di Telecom Italia Lab, che ha illustrato nel corso del workshop di Palermo i progressi e le opportunità offerte dalla nuova tecnologia.

Una volta a regime, con la nuova rete sarà possibile scaricare e inviare dati a pacchetto in mobilità e via computer con velocità fino a 7,2 mbps.