Imparare le lingue? Meglio in eTandem

di Marina Mancini

scritto il

Un progetto di e-learning gratuito ed innovativo permette di imparare le lingue a distanza con un partner madrelingua chiacchierando online

Ancora una volta la rete viene in soccorso di chi ha poco tempo e vuole
risparmiare. Questa volta via Web si potranno imparare le lingue grazie ad un
progetto europeo di e-learning in maniera del tutto gratuita.

Si chiama eTandem ed è il progetto promosso e finanziato dalla Commissione Europea tramite l’International Tandem Network.

Permette di imparare una lingua grazie all’aiuto di un partner madrelingua. Inglese, francese, tedesco, italiano, spagnolo e ancor altri 15 idiomi potranno essere scritti e parlati grazie ad uno scambio reciproco.

30 gli atenei coinvolti nel progetto europeo, coordinati dall’università della Ruhr di Bochum, in Germania, 20 idiomi individuati, 34 le combinazioni bilingui. Nel nostro Paese, per ora, è attivo il polo curato dall’ateneo di Torino con partner inglesi, francesi, spagnoli e tedeschi.

Ma come funziona? In pratica ci si registra sul network e gli organizzatori,
in base a conoscenza della lingua e caratteristiche del richiedente, metteranno
a disposizione, in tempi brevi, un partner adeguato con cui scrivere e parlare
nella lingua desiderata mediante le più diffuse ed innovative tecnologie:
mail, chat e Voip.

Lo scambio diventa quindi reciproco, permettendo ad entrambi i referenti di
imparare la lingua dell’altro.

Con skype gli studenti entreranno a far parte di un database gestito
dall’Università della Ruhr e collegato con oltre 30 università europee.

I primi scambi avverranno via mail, per entrare nel vivo del progetto in
tandem stabilendo il programma e scegliendo i materiali e le guide per lo studio della grammatica.

Se necessario si potrà richiedere anche la consulenza di insegnanti online.

Gli aspiranti poliglotti dovranno incontrarsi virtualmente almeno una volta a settimana, per chattare, scambiare informazioni, dandosi consigli, ed apprendere ed insegnare a vicenda.