Backup online: come scegliere quello più congeniale?

di Marco Mattioli

scritto il

Come già  abbiamo avuto di discutere in un precedente post, il salvataggio dei dati sta assumendo un aspetto sempre più preponderante nell’attività  aziendale moderna, con una continua ricerca da parte degli amministratori IT di strategie e soluzioni tese a raggiungere la massima affidabilità  e sicurezza.

Nonostante vi sia un grande impegno nell’individuare diverse alternative basate su sistemi di backup ridondanti, risulta tuttavia improbabile riuscire a tenere conto di ogni evenienza.

Un aspetto che viene spesso trascurato è ad esempio quello della distribuzione geografica dei punti di salvataggio, dipendente anche solo semplicemente dal fatto di avere un’unica sede logistica.

Può purtroppo accadere che un furto, un incendio o eventi imprevisti vadano a distruggere in pochi istanti tutti i supporti destinati al salvataggio dei dati, senza possibilità  di recupero. Ove possibile, risulta quindi fondamentale individuare destinazioni fisiche alternative.

In alternativa, come già  evidenziato un’idea che potrebbe rivelarsi utile è proprio quella di affidarsi a uno o più servizi di backup online.

Il Web, ormai, offre numerose possibilità  rivolte alle realtà  d’impresa.
Vediamo quali potrebbero essere le principali specifiche delle quali tenere conto per effettuare la scelta più consona alle proprie necessità :

  • Spazio massimo disponibile in GB;
  • Creazione di più profili concorrenti;
  • Protezione tramite algoritmi avanzati di criptazione;
  • Software di gestione remota per lo scambio dei file.

Un ulteriore parametro da considerare è poi, chiaramente, il prezzo. In realtà , però, le informazioni sensibili in certi casi possono raggiungere anche valori incalcolabili per l’attività  di imprese che non possono più fare a meno delle tecnologie informatiche. In questo caso è necessario orientare la propria scelta basandosi prevalentemente sui parametri della sicurezza.