Arrestato uno dei "re" dello SPAM

di Stefano Besana

scritto il

Si chiama Robert Alan Soloway, ha solamente 27 anni, e adesso (a quanto pare) dovrà smettere di lavorare per un bel po’.

È considerato uno dei ladri più pericolosi del web e d’America. È stato arrestato a Seattle, nello stato di Washinghton e su di lui pendono 35 capi di imputazione.

Niente male per un ragazzo di quell’età, no?

Tra alcuni dei suoi numerosi (innumerevoli azzarderei) crimini perpetrati via Web spiccano: frode postale alla wire-fraud, frode via telegramma, frode di denaro via Internet.

Tim Cranton, uno dei legali della Micorsoft Corporation, si è dichiarato in una recentissima intervista, assai soddisfatto della notizia.

Soloway era ricercato da anni e si divertiva a inondare di SPAM le caselle postali di mezzo mondo: milioni e milioni di mail contenti spesso codice malevolo venivano inviate a PC di tutto il globo con lo scopo di “carpire” le relative informazioni sulla privacy delle utenze.

Come da programma l’uomo si è dichiarato completamente innocente e ha dichiarato che i suoi proventi, che ammonterebbero a 773 mila dollari accumulati nell’arco di soli 4 anni di attività, siano connessi all’attività della sua società di informatica: la Newport Internet Marketing Corporation.

Rischia sino a 10 anni di carcere.

Cosa ne pensate? Credete che l’accusa vincerà e Soloway sarà dimostrato colpevole oppure no? Se la cosa fosse successa in Italia?