Il sito: Azione per il clima dell’Unione Europea

di Alfredo Bucciante

scritto il

Il sito informa sugli obiettivi ambientali che l'Unione Europea si è fissata per il 2020

Azione per il clima è il sito dell’Unione Europea dedicato alla strategia per raggiungere gli obiettivi sull’ambiente fissati nel 2008 per il 2020, riassumibili dalla formula 20-20-20: riduzione dei gas serra del 20%; fabbisogno energetico soddisfatto al 20% dalle energie rinnovabili; riduzione dei consumi energetici del 20%.

Ciascuno dei tre obiettivi viene poi spiegato più analiticamente cliccando su ciascun titolo. Il primo si sviluppa principalmente attraverso il meccanismo dello scambio di quote di emissione, come illustrato in una pagina disponibile solo in inglese. Da una quota generale di emissioni, le 11.000 industrie coinvolte possono al suo interno negoziare le proprie quote.

Il secondo fronte punta sulla promozione delle energie rinnovabili, in questo caso attraverso una serie di accordi e obiettivi nazionali fissati con i singoli Stati Membri. L’obiettivo indiretto è anche quello di slegarsi dalla dipendenza energetica con paesi terzi, in particolare per quanto riguarda il petrolio.

La terza sezione riguarda l’efficienza energetica. Gli obiettivi in questo caso vengono realizzati attraverso la promozione di prodotti a basso consumo di energia. Qui si possono trovare informazioni più dettagliate sul consumo di energia degli edifici, o ancora sull’inquinamento stradale, che pure rientra in questo settore.

Il sito è prevalentemente di carattere informativo, e contiene al suo interno anche una serie di consigli pratici per i cittadini, che si trovano nell’area La tua azione conta, e nelle sottosezioni dedicate a cosa sapere; cosa fare; cosa è stato organizzato; cosa possono fare i bambini e cosa è già stato fatto.

Da notare anche l’area chiamata Sovvenzioni e finanziamenti del sito. Qui si possono trovare esempi di incentivi a iniziative realizzate o da realizzare, o ancora programmi per ricerca, sviluppo e innovazione, sia per il settore pubblico che per quello privato, fino anche a singole persone.