e-procurement: accordo Comune di Roma e Consip

di Redazione PMI.it

scritto il

Avviata iniziativa tecnologica per promuovere la riduzione della spesa pubblica per beni e servizi a livello locale. Strumenti: digitalizzazione e sistema centralizzato

Nell’ambito delle inizative promosse dal Ministro per le Riforme e l’ Innovazione nella Pubblica Amministrazione a sostegno di una sistematica automazione e razionalizzazione degli acquisti nelle PAL, il Comune di Roma e Consip/Ministero dell’Economia e delle Finanze hanno siglato una partnership tecnologica.

Obiettivo, fungere da modello organizzativo di semplificazione gestionale per gli acquisti pubblici di tutte le amministrazioni locali, stimolando la collaborazione fra aziende fornitrici e PAL e riducendo i tempi delle gare. Un progetto innovativo, quindi, basato sull’utilizzo di nuove metodologie e strumenti di e-procurement forniti da Consip e MEF a beneficio del Comune di Roma.

Presentata nei giorni scorsi dal Ministro Luigi Nicolais, dall’Assessore alle Politiche delle risorse umane, Decentramento e Servizi tecnologici del Comune di Roma Lucio d?Ubaldo e dell’Amministratore delegato di Consip Danilo Broggi, l’inizativa prende il nome di “Qualità e risparmio, una nuova via di integrazione e razionalizzazione delle spese”.

In base all’accordo, tutti gli acquisti del Comune si svolgeranno per via telematica su piattaforma web di e-procuerment, accedendo al mercato elettronico di beni e servizi pubblici. Oltre ad avvalersi di convenzioni specifiche, il Comune beneficierà anche del supporto Consip nell’analisi dei fabbisogni per gli acquisti e nella formazione del personale.

«Si entra in una grande piattaforma web, come un grande supermercato con 17 scaffali su cui sono 300mila articoli con prezzi esposti. Gli ordini possono essere effettuati direttamente per via elettronica con un click», ha infatti spiegato Broggi.

Dal canto suo, il Comune di Roma inserirà nel proprio piano di formazione 2008-2011 dei corsi interni specifici sull?utilizzo di tali strumenti di e-procurement, e sperimenterà l’avvio di una struttura centralizzata per offrire supporto a tutti gli uffici del Comune preposti agli acquisti.