Piano Scuola Estate 2021: come ricevere i finanziamenti

di Redazione PMI.it

scritto il

Le scuole possono inviare le candidature per ottenere i finanziamenti previsti dal MIUR per attivare percorsi educativi durante l’estate: ecco come fare.

Entra nel vivo il Piano Scuola per l’Estate 2021 varato dal Ministero dell’Istruzione, che grazie allo stanziamento di nuove risorse prevede di offrire supporto concreto alle istituzioni scolastiche per attivare percorsi mirati a ridurre le disuguaglianze sociali ed economiche, superando le criticità che si possono essere verificate a seguito della pandemia in corso, scongiurando l’acuirsi della dispersione scolastica.

Con un Avviso pubblico ad hoc, il MIUR invita le scuole a inviare le candidature per ottenere i finanziamenti necessari a realizzare percorsi educativi in grado di favorire il potenziamento delle competenze, l’aggregazione e la socializzazione degli studenti nell’emergenza Covid.

Ciascuna scuola statale o paritaria, del primo e del secondo ciclo d’istruzione, può presentare la propria proposta progettuale (scuola singola o in rete con altre scuole) accedendo all’apposita area all’interno del sito dedicato al PON “Per la Scuola” 2014-2020, denominata “Gestione degli Interventi” (GPU), caricando la documentazione richiesta.

Per quanto riguarda i finanziamenti, ciascuna tipologia di scuola ha un massimale di spesa definito in base al numero di studenti:

  • fino a 60mila euro per 600 iscritti;
  • fino a 100mila euro oltre i 600 iscritti.

Per le scuole che parteciperanno in rete sarà necessario fare riferimento al numero di studenti della scuola capofila. Il progetto deve prevedere specifici moduli didattici che vanno ad integrare il Piano triennale dell’offerta formativa (PTOF) della scuola. È possibile attivarne fino a tre, scegliendo tra:

  • interventi per la riduzione della dispersione scolastica e per il successo scolastico degli studenti (Istituzioni scolastiche che partecipano singolarmente), oppure interventi per la riduzione della dispersione scolastica e per il successo scolastico degli studenti in rete (Istituzioni scolastiche che partecipano in rete);
  • competenze di base (Istituzioni scolastiche che partecipano singolarmente), oppure competenze di base in rete (Istituzioni scolastiche che partecipano in rete);
  • percorsi per adulti (CPIA).

Le scuole possono inoltrare le loro candidature entro il 21 maggio 2021, come indicato nell’Avviso del MIUR.

I Video di PMI