Tratto dallo speciale:

Le nuove regole Covid per la Scuola dal 1° aprile

di Redazione PMI.it

scritto il

Regole Covid a Scuola, nuovo Decreto: dal 1° aprile stop a DAD, quarantene e mascherine FFp2, tornano le gite, resta l'obbligo vaccinale fino al 15 giugno.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il decreto legge con le disposizioni per il superamento delle misure Covid, in conseguenza della cessazione dello stato di emergenza. A partire dal 1° aprile, pertanto, cambiano anche le regole per la gestione dei casi di positività nella Scuola e per le attività didattiche (spariscono del tutto la DAD e le quarantene da contatto).

Per quanto riguarda l’obbligo vaccinale dei docenti, resta la scadenza del 15 giugno. Il personale per l’emergenza viene prorogato fino alla fine delle lezioni e comunque non oltre il 15 giugno 2022. Commentando il provvedimento, il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, ha inoltre aggiunto:

manterremo ancora l’obbligo della mascherina chirurgica e la distanza interpersonale ma saranno consentite le uscite didattiche e i viaggi di istruzione.

Vediamo di seguito come cambiano le regole per gestire i casi di infezione nei diversi gradi scolastici.

Scuole infanzia

In presenza di almeno quattro casi tra gli alunni nella stessa sezione/gruppo classe, le attività proseguono in presenza e docenti, educatori e bambini che abbiano superato i sei anni utilizzano le mascherine FFP2 per dieci giorni dall’ultimo contatto con un soggetto positivo.
In caso di comparsa di sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo all’ultimo contatto, va effettuato un test antigenico rapido o molecolare o un test antigenico autosomministrato. In quest’ultimo caso l’esito negativo del test è attestato con autocertificazione.

Scuole primarie, secondarie e professionali

In presenza di almeno quattro casi di positività tra gli alunni, le attività proseguono in presenza e per i docenti e per gli alunni che abbiano superato i sei anni di età è previsto l’utilizzo delle mascherine FFP2 per dieci giorni dall’ultimo contatto con un soggetto positivo.
In caso di comparsa di sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo all’ultimo contatto, va effettuato un test antigenico rapido o molecolare o un test antigenico autosomministrato. In quest’ultimo caso l’esito negativo del test è attestato con autocertificazione.

L’isolamento

Gli alunni delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado e del sistema di istruzione e formazione professionale, in isolamento per infezione da Covid, possono seguire l’attività scolastica nella modalità di didattica digitale integrata (DID) accompagnata da specifica certificazione medica che attesti le condizioni di salute dell’alunno. La riammissione in classe è subordinata alla sola dimostrazione di aver effettuato un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo.