Quote di riserva nella PA: istruzioni e scadenze

di Redazione PMI.it

scritto il

Disponibile il modulo per la comunicazione delle quote di riserva previste dalla normativa sul collocamento obbligatorio nella Pubblica Amministrazione.

Entro il 15 settembre le Pubbliche Amministrazioni dovranno inviare telematicamente le informazioni relative ai tempi e alle modalità di copertura delle “quote di riserva”, le informazioni relative all’espletamento dell’obbligo di assunzione di personale appartenente alle categorie protette.

Con una nota congiunta datata 10 luglio 2018, il Ministero del Lavoro informa sulle modalità di invio dei dati attraverso una risorsa telematica messa a disposizione delle PA.

Accessibile attraverso SPID o mediante le credenziali di ClicLavoro, questo strumento digitale consente un monitoraggio efficace e dettagliato dell’applicazione della normativa sul collocamento obbligatorio previsto dalla legge.

La nota sottolinea come la nuova procedura telematica, a cui sono tenute ad accedere le PA con scopertura delle quote di riserva – sarà resa disponibile dal 23 luglio 2018 all’interno della sezione “Strumenti e servizi” del portale lavoro.gov.it.

La trasmissione informatica del modello dovrà essere effettuata entro il 15 settembre 2018. Le amministrazioni pubbliche che non hanno provveduto alla compilazione del prospetto informativo entro il 28 febbraio 2018 potranno effettuare, entro il predetto termine del 15 settembre 2018, sia l’invio del prospetto informativo sia la trasmissione del modello di comunicazione.