Concorso dirigenti Scuola: online tutti i quesiti

di Teresa Barone

scritto il

È consultabile la banca dati di 4mila quesiti a risposta multipla oggetto della prova preselettiva del concorso per dirigenti scolastici.

È online la banca dati contenente 4mila quesiti relativi alla prova preselettiva del concorso per dirigenti scolastici.

Il MIUR informa sulla pubblicazione delle domande e dei quadri di riferimento sempre per il test di preselezione, come previsto dall’Articolo 13 del Decreto 138 del 2017 (comma 1 lettera c).

Il corso-concorso è finalizzato a reclutare 2425 dirigenti da impiegare presso le istituzioni scolastiche statali e si basa su una selezione nazionale organizzata su base regionale.

Saranno selezionati inizialmente le risorse più meritevoli tenendo conto del percorso svolto e, successivamente, le stesse potranno accedere a un percorso di formazione mirato ad accrescere le competenze professionali e culturali da consolidare anche attraverso un tirocinio.

La sezione del portale ufficiale del Ministero dell’Istruzione dedicata al concorso per dirigenti scolastici si arricchisce quindi di nuovi contenuti inerenti le nove aree tematiche previste dal concorso per la preselezione.

La prova preselettiva si caratterizza per una serie di quesiti a risposta multipla finalizzati a verificare le conoscenze relative ai principi della Costituzione della Repubblica italiana, del Codice Civile e del diritto amministrativo, alle norme di rango primario e secondario che regolamentano il sistema educativo di istruzione e formazione, alle teorie organizzative e pedagogiche che hanno maggiore importanza per il profilo professionale del dirigente scolastico.

Come sottolineato dal Ministero, il dirigente scolastico che opera nella scuola e per la scuola deve conoscere:

La legge sul procedimento amministrativo, con le relative novità in materia di tipologie di accesso ai dati e ai documenti amministrativi, e di privacy, oltre che la tutela processuale delle situazioni soggettive. Il dirigente scolastico deve poi conoscere i principi generali del diritto civile e i più importanti istituti ivi disciplinati, oltre che la normativa, anche di dettaglio, in tema di diritti reali, obbligazioni e contratti.

Sono pertanto fondamentali le competenze di tipo non solo tecnico/amministrativo ma anche gestionale/manageriale, ritenute prioritarie e determinanti per il successo del processo innovatore.