Decision making? È una questione di equilibrio

di Teresa Barone

scritto il

Qual è la strategia migliore per rendere efficace il processo decisionale? Mai ragionare stando seduti?

Per essere sicuri di prendere le decisioni giuste è fondamentale prestare attenzione al proprio equilibrio fisico. In altre parole, la scelta migliore arriva quando il processo decisionale si svolge stando in piedi o in una posizione che presuppone la ricerca di stabilità.

=> Scopri la tecnica della bussola per prendere le decisioni

Una teoria senza dubbio insolita portata avanti da un gruppo di studiosi della Brigham Young University guidati da Jeff Larson, docente di marketing, applicata inizialmente a un settore specifico (shopping) e solo successivamente estesa al mondo degli affari. Secondo gli studiosi, infatti, fare shopping con i tacchi alti aiuta a non lasciarsi andare a spese eccessive, evitando decisioni impulsive e favorendo scelte più equilibrate.

Le scelte personali sarebbero quindi condizionate dalla postura: stando in piedi o adottando una posizione che richieda la ricerca di equilibrio aiuta non poco a prendere la decisione migliore. Secondo la ricerca, inoltre, questo principio è valido in ambito lavorativo anche per favorire la conciliazione tra lavoro e vita privata:

=> Leggi perché le donne prendono le decisioni migliori

«I dipendenti potrebbero riuscire a capire meglio come migliorare l’equilibrio tra lavoro e vita personale nel momento in cui sono costretti a bilanciare se stessi fisicamente.»