Manager, gli svantaggi dello scegliere il cloud

di Floriana Giambarresi

scritto il

Oggi sempre più dirigenti scelgono l'archiviazione dei dati via cloud, ma ci sono alcuni svantaggi: ecco tutto nel dettaglio.

Internet ha cambiato modo di fare business e oggi ci sono sempre più servizi sul cloud che offrono un modo alternativo di archiviare i dati aziendali. Ma il cloud non è perfetto e ci sono diversi svantaggi dall’adottarlo: ecco quali.

=> Scopri qual è il rischio della perdita dei dati

Non è assolutamente sicuro. Tanti dei principali fornitori di servizi coud hanno subito interruzioni e perdita di dati, peraltro in maniera permanente. Chiaramente ciò causa grossissimi danni ai clienti, specialmente se non hanno provveduto a fare una copia di backup.

Può essere lento. Inviare i dati attraverso Internet a un data center lontano è chiaramente un processo molto più lento di quello richiesto dal salvataggio a livello locale. Lo stesso vale quando si ha bisogno di accedere a quei dati. I servizi cloud hanno infatti quantità limitate di banda da condividere tra tutti gli utenti, quindi più gente è online più i server saranno lenti.

È costoso. A breve termine, i servizi cloud sembrano apparentemente economicamente vantaggiosi, ma a lungo termine non è così. Ci vogliono infatti soldi per pagare i sistemi di raffreddamento del server, la larghezza di banda, i sistemi antincendio per i server, quelli di sicurezza, e per assumere personale che monitori continuamente l’efficienza della soluzione.

Internet non è una certezza. Quando infatti la connessione a Internet non va per qualche motivo, non si potrà accedere ai dati sul cloud.

=> Scopri cosa fare per un cloud sicuro