Valorizzare e insegnare la leadership

di Teresa Barone

scritto il

C?è chi nasce leader e c?è chi ha tutte le carte in regola per diventarlo? con il sostegno e i consigli giusti.

Compito non facile dei dirigenti, dei datori di lavoro e dei responsabili delle risorse umane è anche quello di riconoscere, valorizzare e far esternare le capacità di leadership delle giovani risorse che entrano a far parte dell’azienda.

=> Vai al test che misura la leadership

Come si insegna la leadership? Spetta agli stessi leader istruire i più inesperti – seppure dotati di passione, integrità morale e capacità comunicative – nella gestione di una squadra e, soprattutto, mostrare loro come guidare un gruppo di persone verso un obiettivo comune.

Il primo passo si basa proprio sulla scelta della persona giusta, in grado di sostenere sulle sue spalle un ruolo di comando ma anche di motivare i collaboratori, presupposti fondamentali per esercitare una leadership di successo.

=> Scopri la App che svela che tipo di capo sei

Fondamentale, inoltre, è anche aiutare i potenziali leader a costruire e rafforzare le loro capacità di ascolto, abilità spesso sottovalutata e invece essenziale per dirigere una squadra compatta e affidabile.

Decisivo, infine, è anche sostenere il nuovo leader nella definizione della “Vision aziendale“, l’insieme degli obiettivi a lungo termine, degli ideali e dei valori da trasmettere al proprio team.

=> Scopri se il tuo stile di leadership è obsoleto

Un ultimo consiglio: diffidare del potenziale candidato a una posizione di leader che si mostra entusiasta di diventare il “capo”, segnale evidente di uno scarso interesse verso il bene comune.