Come ridurre le richieste di rimborso

di Floriana Giambarresi

scritto il

Le richieste di rimborso possono anche essere motivo di frustrazione per il manager: ecco alcuni facili trucchi per ridurle.

Se si vende qualsiasi tipo di prodotto informativo su Internet, come ebook, materiali di formazione, report o libri bianchi, si sa bene quanto possano essere frustranti le richieste di rimborso. Ecco qui alcuni semplici modi per ridurre il tasso di restituzione. Molti di questi si applicano anche alla vendita di prodotti tradizionali.

Mettere una guida di avvio rapido nel prodotto: chi apre il pacco non sa di solito da dove iniziare e un foglio o DVD informativo del genere può aiutare a fruire più facilmente e velocemente del materiale acquistato. Se qualcuno si sente infatti subito insoddisfatto è probabile che tornerà da voi per restituire quel complicato prodotto.

Includere una lettera di benvenuto o un regalo extra (o entrambi), rassicurandoli pertanto che hanno fatto una buona scelta per l’acquisto di quel prodotto e mostrandosi entusiasti per aver un nuovo cliente. Un semplice articolo promozionale gratuito può aggiungere valore extra al prodotto acquistato e rendere il cliente più felice.

Inviate loro un bonus extra in un secondo momento, invece che subito, può essere anche una ottima strategia poiché il cliente si sentirà coinvolto e importante. È questa una opportunità per raggiungerlo e collegarsi ulteriormente con lo stesso. Bene anche i follow-up con posta ordinaria, così da raggiungerli al di fuori del mondo online.

=> Leggi in cosa si sbaglia quando si vende