Rimandare all?infinito è una strategia

di Teresa Barone

scritto il

Cosa spinge a rinviare un impegno all?infinito e come aiutarsi a gestire meglio tempo e lavoro.

Chi tende a rimandare gli impegni all’infinito, rischiando di non riuscire a portarli a termine, è certamente incapace di gestire al meglio il suo tempo, tuttavia una ricerca svedese sottolinea l’esistenza di ragioni emotive alla base di questo comportamento.

=> Stili di produttività: a ciascuno il suo

Secondo i ricercatori dell’Università di Stoccolma, ad esempio, per alcune persone perdere tempo e procrastinare rappresenta una scelta meditata, perché sanno di rendere meglio in condizioni di stress e preferiscono trovarsi in condizioni critiche per potenziare la loro efficienza. Una sorta di strategia emotiva messa in atto per affrontare al meglio il lavoro.

Per evitare che la tendenza a rimandare e temporeggiare crei problemi e diventi un ostacolo alla produttività, tuttavia, è consigliabile sforzarsi di organizzare una tabella di marcia serrata dividendo un progetto in più fasi e programmando scadenze singole.

=> Le regole della produttività in ufficio

Anche tenere lontane dalla postazione di lavoro tutte le possibili distrazioni può aiutare a rispettare i tempi, ma la strategia più efficace per impedire a sé stessi di posticipare un’attività è, probabilmente, quella di concedersi un piccolo premio ogni volta che si completa un progetto, o una parte di esso.

 

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari