Organizzarsi in modo veloce

di Chiara Basciano

scritto il

Un modo per organizzare il lavoro in modo efficace e senza perdersi nei dettagli inutili.

Avere una lista di cose da fare e cercare di seguirla non porta direttamente ai massimi risultati. Se infatti aiuta ad organizzare il lavoro può non essere del tutto soddisfacente perché porta a compiere delle azioni invece di focalizzarsi sui risultati.

=> Leggi cosa fare se il tempo fugge

Tony Robbins ha sviluppato il Rapid Planning Method (RPM) il cui obiettivo è proprio quello di guardare al risultato, sviluppando una visione globale senza perdersi nei dettagli. I tre elementi principe del RPM sono il focus, lo scopo e il piano d’azione. Per quanto riguarda il primo non va mai perso di vista, più è chiaro e più sarà facile raggiungerlo, risultando evidenti i passi che si stanno facendo per non tradirlo mai.

=> Scopri come non sprecare tempo

Lo scopo è il perché vuoi raggiungere tali risultati, il focus. Si tratta di un passaggio importante, perché senza motivazione non si possono fare progressi. Più è importante il tuo perché più sarai capace di raggiungerlo, è la benzina che muove il mondo del lavoro.

=> Vai al perché della lista

Si arriva così al piano d’azione, vale a dire i passaggi utili a raggiungere il risultato. Si tratta di azioni che possono cambiare col tempo e possono migliorare di continuo. Non una mera lista di cose da fare. Non è detto che le azioni programmate siano tutte importanti, ma è anche vero che ogni piccolo passaggio può fare la differenza, secondo la legge per cui il 20% di ciò che si fa nella vita di solito fa l’80% della differenza.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!