Gli errori della comunicazione

di Redazione PMI.it

scritto il

Comunicare bene significa non esagerare con le informazioni e i contenuti: ecco i limiti da non superare.

Un bravo comunicatore non è necessariamente colui che condivide qualsiasi tipo di informazione, sempre e comunque, rischiando di distogliere l’attenzione degli interlocutori dal messaggio principale.

=> Come rendere efficace un feedback negativo

La comunicazione dovrebbe essere sempre esaustiva, senza tuttavia eccedere quando non necessario. Seguire alcune regole basilari aiuta a dosare al meglio la quantità e la qualità delle informazioni da trasmettere.

Considerare il pubblico a cui ci si rivolge è molto importante, infatti se si parla o si scrive a un gruppo di molte persone è fondamentale essere brevi e concisi, evitando che perdano interesse e che mantengano la concentrazione fino alla fine.

Condividere ciò che le persone hanno realmente bisogno di sapere, inoltre, favorisce una piena comprensione del messaggio: evitare quindi i dettagli insignificanti o supplementari che distolgono l’attenzione dal “focus” dell’informazione.

Nella comunicazione via email selezionare accuratamente i destinatari diventa prioritario: spesso, erroneamente, si avvia una conversazione virtuale coinvolgendo più persone del necessario, rischiando così di intasare le caselle di posta elettronica e di far perdere interesse verso lo stesso mittente, limitando la lettura delle email future.

Per comprendere un messaggio sono necessari tempo, attenzione e pazienza: non si tratta di risorse illimitate, anzi, quindi quando si scrive o si parla per fornire informazioni importanti la migliore strategia per veicolare il messaggio al meglio è “andare dritti al punto”, evitando di essere prolissi o di fare lunghe e inutili introduzioni.

Fonte immagine: Shutterstock