Organizzati ed efficienti in pochi passi

di Teresa Barone

scritto il

Al bando scadenze procrastinate e ritardi: le abitudini condivise da chi riesce sempre a essere organizzato ed efficiente sul lavoro.

Non essere costretti a rimandare le scadenze e poter depennare, ogni giorno, ogni singola voce della lista delle cose da fare: sono obiettivi spesso difficili da raggiungere ma molto ambiti dalla maggior parte dei lavoratori, anche da chi ricopre ruoli di responsabilità e oberato di mansioni da svolgere.

=> Stress da lavoro? Si vive meno a lungo 

Più che passare in rassegna le strategie più efficaci per ottimizzare tempo e risorse, può essere utile individuare alcuni tratti della personalità e le abitudini che le persone realmente organizzate condividono.

Annotare tutto

Può sembrare scontato, ma non sempre fare affidamento alla propria memoria si rivela un rimedio efficace per ricordare date e attività. Scrivere queste informazioni e consultare l’agenda aiuta a non trascurare gli appuntamenti importanti e, soprattutto, a organizzare le giornate in funzione di questi impegni.

Non cercare la perfezione

Più che pretendere la perfezione è molto più vantaggioso sforzarsi sempre di fare del proprio meglio, chiedendo aiuto in caso di necessità.

Non procrastinare

Smaltire le mansioni il più presto possibile evita stress e disorganizzazione, conseguenze naturali del continuo procrastinare.

Evitare sovraccarichi

Dire si a ogni richiesta non rappresenta la strada più efficace per ottenere organizzazione, conducendo inesorabilmente a stress e ritardi. Imparare a dire no e a delegare rappresentano due strategie efficaci.

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari