La scelta del selezionatore

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Selezionatori e colloquio, ecco cosa cercano.

Durante il colloquio non solo i candidati hanno un importante ruolo, anche i selezionatori devono essere professionali e saper scegliere il meglio per l’azienda.

Un colloquio tutto virtuale

Anche chi conduce il colloquio deve prepararsi prima, in primis deve studiare tutte le domande da porre, deve inoltre essere bene informato e ricordare di mantenere un comportamento professionale. Naturalmente deve avere chiaro cosa e chi cerca il lavoro, nonché le capacità richiese, le responsabilità, la tipologia di lavoro, ecc. questo per evitare delle assunzioni sbagliate. Se si hanno le capacità giuste si riuscirà a trovare tra tanti candidati il migliore. Molte domande aiutano a capire chi si ha difronte, il modo in cui affronta ogni tipo di argomentazione o le parole che usa sono elementi che messi insieme fanno capire tutte le capacità che possiede. Le domande per essere efficienti devono essere poste nel modo corretto, domande in grado di mettere a nudo i successi e gli insuccessi del candidato. Insuccessi essenziali per un’azienda, farsi raccontare eventuali problematica avute sul lavoro e di come sono state affrontate, aiuterà a capire se il lavoratore è veramente valido. Gestire i problemi quando si presentano infatti è una delle capacità fondamentali che deve avere un valido lavoratore, fare degli errori è umano ma recuperare la situazione nel modo giusto non è da tutti. Naturalmente questa è solo la prima fase, durante il vero e proprio lavoro si avrà poi la conferma della scelta falsa, sia in negativo che in positivo.

Fonte: Shutterstock

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali