La felicità sul lavoro dipende dai colleghi

di Teresa Barone

scritto il

Socializzare con i colleghi e lavorare in armonia per migliorare la propria soddisfazione personale nella vita professionale.

Una retribuzione adeguata, un capo disponibile e orari flessibili: questi gli ingredienti fondamentali per essere felici sul lavoro, tuttavia secondo un sondaggio condotto da Office Team anche i colleghi giocano un ruolo determinante.

=> Leggi perché le liti in ufficio riducono la produttività

Lavorare fianco a fianco con un gruppo di colleghi amichevoli aiuta a sopportare lo stress, rendendo meno faticose le mansioni che si svolgono quotidianamente e migliorando la propria soddisfazione personale. L’indagine, basata sul monitoraggio delle opinioni di 400 lavoratori statunitensi, mostra quindi l’esistenza di un legame molto stretto tra il benessere lavorativo e le caratteristiche degli individui con i quali si condivide un ambiente di lavoro. ù

È sempre la medesima ricerca a mettere  nero su bianco alcune strategie utili per sentirsi appagati svolgendo il proprio impiego.

Se il primo step prevede la socializzazione con i colleghi, il secondo passo da compiere è quello di “allontanarsi dalla scrivania” cercando di liberare la mente e ricaricare le energie, evitando di annullare completamente il proprio tempo libero a beneficio della carriera, una scelta che a lungo andare si rivela controproducente.

=> Scopri quanto tempo passano in ufficio i manager di oggi

Molto utile, inoltre, è anche fissare obiettivi non a lunga scadenza, cercando di celebrare ogni piccola conquista in modo da rimanere motivati. Allo stesso tempo, per potenziare la propria soddisfazione sul lavoro è buona norma tenersi aggiornati e promuovere l’acquisizione di nuove competenze, partecipando attivamente ai programmi di sviluppo professionale sia in ambito aziendale sia autonomamente.